Salerno: il sindaco Vincenzo Napoli revoca il divieto di balneazione



arpac, salerno

Il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli e il direttore del Sett. Ambiente revocano il divieto di balneazione per i tratti del litorale Torrione e Mariconda

Il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli e il direttore del Settore Ambiente Luca Caselli hanno firmato nella giornata di ieri un’ordinanza sindacale relativa alla revoca del divieto di balneazione per i tratti del litorale di Torrione e Torrione Mariconda.

L’Arpac effettua costantemente controlli puntuali ed attenti sul territorio cittadino.

A tal proposito, l’11 e 12 giugno, in concomitanza con una serie di accertamenti effettuati proprio dall’Arpac, è stato disposto -per il 12 giugno- un divieto di balneazione.

Una volta che l’agenzia ha comunicato all’amministrazione comunale l’esito dei rilievi, il divieto è stato revocato.

La qualità dell’acqua è classificata buona (lungo il tratto di Torrione) ed eccellente (lungo il tratto di Torrione Mariconda).

Non si registrano, infatti, superamenti dei parametri microbiologici.

L’amministrazione comunale è in costante contatto con l’Arpac e monitora in tempo reale la balneabilità del tratto costiero di Salerno.

L’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente è un ente della pubblica amministrazione italiana, costituito e operante in una dalle Regioni d’Italia. Ciascuna Regione ha costituito la propria Agenzia.

Le principali funzioni attribuite alle ARPAC sono il controllo di fonti e di fattori di inquinamento dell’aria, dell’acqua, del suolo, acustico ed elettromagnetico.

 

Leggi anche