Nocera Inferiore: il debutto dell’Universiade, Messicane battute da Russe

nocera inferiore universiade

Ieri sera allo stadio “San Francesco” di Nocera Inferiore ha debuttato l’Universiade 2019. Presente il sindaco Torquato. Subito dopo spazio alla partita dove le Russe hanno battuto le Messicane con un gol segnato al 70°

Più di 500 persone tra sportivi e curiosi hanno occupato la tribuna dello Stadio “San Francesco d’Assisi” di Nocera Inferiore, dove c’è stato il debutto dell’Universiade 2019. Durante la Cerimonia d’apertura era presente il sindaco Manlio Torquato che ha riaperto l’impianto sportivo dopo i lavori di manutenzione dedicati appunto all’Olimpiade degli studenti.

Dopo, come da programma, si è disputato il match tra le nazionali femminili di Messico e Russia che si è concluso con un punteggio di 0 – 1, infatti le ragazze di Zaytseva hanno battuto le calciatrici di Zablach con un gol segnato al 70° minuto da Likhota. Prima della partita e nella pausa tra il primo e secondo tempo c’è stata l’esibizione degli Sbandieratori e Musici di Nocera de’ Pagani. Numerosi sono stati gli applausi per le atlete da parte del pubblico nocerino che ha dimostrato il proprio sostegno e supporto soprattutto alle Messicane, uscite sconfitte.

Le parole del Sindaco

A fare gli onori di casa il sindaco Manlio Torquato, intercettato dai colleghi de Il Risorgimento Nocerino, che ha dichiarato a margine della cerimonia inaugurale: “Grazie all’Universiade tutte le città della Campania arrivano nel mondo. Di questo va dato atto all’Amministrazione regionale, al Governatore e a chi ha compiuto lo sforzo di completare tutte le operazioni organizzative in tempi brevissimi. A differenza di tante altre città Nocera è l’unica realtà della provincia di Salerno, dopo il capoluogo, ad avere due impianti sportivi che sono stati resi disponibili, fruibili e ammodernati per ospitare la gare. Ringrazio tutti coloro che si sono adoperati per consentire alla nostra città di mettersi in vetrina nella sua parte migliore”.

Successivamente il Sindaco ha aggiunto:La presenza di tanti sportivi e appassionati è una nota molto bella, in quanto rappresenta la cartina al tornasole di un successo almeno iniziale ospitare una manifestazione così importante e prestigiosa è una ragione di orgoglio, così come ascoltare, durante la cerimonia di questa sera, le note dell’inno cittadino, che deve rappresentare per noi un vanto assoluto. Tutto ciò rappresenta un importante tornaconto anche per l’amministrazione comunale intera che si è impegnata ad ampio raggio, sobbarcandosi anche dei costi importanti, al fine di ospitare atleti, arbitri, comitato organizzativo e tifosi nel miglior modo possibile”.