Polizia Municipale di Salerno, sospeso lo stato di agitazione

POLIZIA MUNICIPALE

Polizia municipale, il comandante di Salerno revoca gli ordini servizio dopo l’incontro tra sindacati e assessori. Rispoli: «Sospeso lo stato di agitazione»

Revocate le disposizioni del comandante della Polizia municipale di Salerno. E’ questa la conclusione del tavolo che si è tenuto al Comune di Salerno, alla presenza degli assessori alla Viabilità, Mimmo De Maio, e al Personale, Luigi Carmelo Della Greca, nonché delle organizzazioni sindacali e dello stesso dirigente dei vigili urbani. Contestualmente, le parti sociali hanno sospeso lo stato di agitazione.

«Al termine dell’incontro, con il comandante abbiamo concordato la revoca immediata degli ordini di servizio che erano stati recentemente emanati – sottolinea Angelo Rispoli, della Rsu Csa – Lui da parte sua si è impegnato a presentare una nuova proposta di organizzazione, sulla base di un confronto con i sindacati». Superata dunque la fase di stallo che aveva portato gli operatori sull’orlo dello sciopero, ribadisce Angelo Rispoli, l’obiettivo è quello di «procedere a una soluzione condivisa in merito alla riorganizzazione del corpo di polizia locale e degli orari di lavoro. Preso atto delle conclusioni del tavolo, abbiamo deciso di sospendere lo stato di agitazione. Allo stesso tempo è stata revocata l’assemblea inizialmente fissata per la giornata di lunedì». Entro il 13 giugno intanto sul bollettino della Regione Campania saranno rese pubbliche le 60 nuove assunzioni nella municipale.