Gli auguri del sindaco di Nocera Inferiore ed il bilancio del 2019



nocera inferiore
Copyright Zerottonove.it

Dopo una giornata piena di conferenze e eventi, il Sindaco di Nocera Inferiore, Manlio Torquato, ha voluto porgere i suoi auguri alla stampa. Prima però riflessioni su ciò che è stato fatto dalla sua nomina e di ciò che si farà nell’anno che verrà

Il Sindaco di Nocera Inferiore Manlio Torquato ha deciso di chiudere la giornata di ieri presso il Comune, dopo aver conferito le cittadinanze onorarie e poi gli encomi a dipendenti pubblici, dedicandosi ad uno spazio di riflessione con la stampa sulle attività svolte durante i suoi anni come Primo Cittadino nocerino, in vista della seconda metà del suo secondo mandato.

“La prima metà di mandato è stata complicata, più di quanto immaginassimo. Speriamo di riuscire a completare alcune cose che abbiamo iniziato in questo secondo ciclo”, ha così esordito Torquato.

Durante il suo discorso, ha ricordato tutto ciò che è stata fatto dalla sua Amministrazione dal 2011 ad oggi come: l’estensione dei quartieri in cui viene praticata la raccolta indifferenziata; il completamento di alcune opere pubbliche lasciate in sospeso dalle precedenti amministrazioni come il “PalaCoscioni” che ha ospitato le Universiadi quest’anno e come Piazza del Corso, luogo centrale della movida nocerina; i concorsi pubblici e l’attenzione all’ambiente come le manutenzioni delle fognature.

La parola più discussa dell’anno prossimo sarà “viabilità”, un problema sempre più attuale per Nocera e i nocerini, data la grossa mole di traffico che devono subire le strade dell’Agro. Pertanto Torquato, dopo non aver ricevuto risposte da parte dei sindaci dei comuni limitrofi, ha deciso di andare “in pellegrinaggio” presso i primi cittadini per poter discutere a pieno di un argomento che, se discusso apertamente tra tutte le città dell’Agro, potrebbe essere risolto senza troppe difficoltà. Perché questo problema non va solo ad influire la vivibilità di Nocera ma anche l’ambiente, il turismo e il commercio delle altre città limitrofe.

In seguito al suo lungo discorso e allo spazio alle domande dei cronisti presenti in sala, Torquato ha voluto augurare buone feste a tutta la stampa.

Leggi anche