Cavese, confermato il caso di positività: si attendono nuovi test

Cavese
Instagram Cavese

Confermato il caso di positività al Coronavirus per il calciatore della Cavese: la squadra effettuerà un’altra serie di test prima di partire per Nusco

Intoppo all’inizio della stagione 2020/21 per la Cavese: nella serata di domenica è arrivata la conferma del caso di positività per uno degli atleti a disposizione di mister Giacomo Modica.

“Un cittadino domiciliato a Cava de’ Tirreni positivo al Coronavirus”, questo l’annuncio (seppur indirettamente) del Sindaco Vincenzo Servalli in merito al calciatore della Cavese risultato contagiato. L’anomalia era emersa nella mattinata di sabato, quando erano in corso gli ultimi test prima dell’inizio del ritiro precampionato a Nusco, nell’avellinese. Lo stesso giorno dell’anomalia era in programma la conferenza stampa di inizio stagione e di presentazione per mister Modica, prontamente cancellata. Per il momento, la partenza per il ritiro è solo rimandata, in quanto si dovranno effettuare ulteriori test sui calciatori e lo staff per confermare l’assenza di altri casi all’interno del gruppo.

La Cavese dunque partirà con qualche giorno di ritardo rispetto alla tabella di marcia: il via al ritiro era fissato per domenica 9 agosto con termine previsto il 29 del mese stesso. L’inizio del campionato è fissato al 27 settembre con la squadra di patron Santoriello che prenderà parte al terzo campionato professionistico consecutivo.