Battipaglia, Ugo Tozzi tende la mano all’assessore Michele Gioia



Tozzi

Battipaglia, al post di Gioia risponde anche il vicesindaco Ugo Tozzi, con un lungo messaggio su Facebook

Le parole di Tozzi – ”Caro Michele Gioia finalmente leggo, ed intervengo, in una discussione che non ha nulla di politico se mi consenti, abbiamo tutti una responsabilità ed un impegno per governare al meglio la nostra città” – scrive – “Ma purtroppo tra le mille difficoltà qui c’è anche un problema politico che va avanti da mesi e che mi ha visto parte attiva fino ad un certo punto: poi mi sono messo da parte, per fare la cosa più importante, ovvero affrontare le tante problematiche che ogni Assessore cerca di risolvere nel proprio ambito, perché mi sono reso conto che mentre continuano le riunioni politiche, gli attacchi, i documenti e le risposte ad arte, la città aspetta ben altro, la gente aspetta risposte.  Abbiamo finalmente chiuso, ad esempio, il bando per la riqualificazione di piazza Aldo Moro, il centro della città, del quale sei stato anche tu parte attiva: ed anche in questo siamo stati attaccati tutti i giorni con foto e messaggi…e noi in silenzio a lavorare; stiamo lavorando ad un progetto sulla pubblica illuminazione che è oramai fatiscente in tutta la città, siamo in gara per la riqualificazione degli alloggi popolari in via Turco per un finanziamento che era perso perché fermo da anni, abbiamo fatto tutti gli atti per la videosorveglianza e spero possano partire i lavori entro fine mese, ci siamo battuti per l’alta velocità e speriamo di avere oltre alle Frecce Bianche anche quelle Rosse, stiamo affrontando e sono in via di risoluzione il problema dei parcheggi, della viabilità, del mercato, di fondi come i Pics che cambieranno il volto della città e potrei continuare all’infinito. Tutto questo grazie ad alcuni, forse pochi, che insieme alla Sindaca continuano a lavorare per il miglioramento della città. Francamente anche io non so fino a quando riuscirò a reggere questo ritmo dove tutto sembra contro ma tu sai bene che vedo sempre il bicchiere mezzo pieno e la forza per andare avanti fino ad oggi me l’ha data la gente che ancora oggi mi sollecita a risolvere i problemi. La soddisfazione più grande è poter dire di aver fatto qualcosa per questa città. Ringrazio i dipendenti, gli amici e tutte le persone Perbene che ancora ci credono, a partire da te.

Questo messaggio segue a numerosi altri, come quello del consigliere Longo, la successiva risposta di Bruno Di Cunzolo e le varie risposte di Gioia.

Leggi anche