Amalfi, il progetto “Per le strade della vita” incontra gli studenti del “Marini-Gioia”

amalfi

Prosegue nella splendida cornice della costa di Amalfi il percorso di dialogo che la Provincia di Salerno ha tracciato con gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado sul tema della sicurezza stradale

Ci hanno pensato l’applauso degli studenti ed i saluti del presidente del Consiglio d’Istituto Nicola Mammato ad aprire il secondo incontro che gli studenti del “Marini-Gioia” di Amalfi hanno avuto con il corso di formazione continua sul tema della sicurezza stradale promosso dalla Provincia di Salerno, dal Presidente Michele Strianese e dalla campagna di sensibilizzazione “Per le strade della vita”.

Prosegue così, nella magia della costiera amalfitana, grazie alla sensibilità del Dirigente Scolastico Solange Hutter e del corpo docente, il percorso di dialogo che la Provincia ha tracciato con gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado sul tema della sicurezza stradale.

L’intervento iniziale del Consigliere Politico del Presidente in materia di Sicurezza Stradale, e quello della giornalista Maria Rosaria Vitiello, ideatrice della campagna e con alle spalle una tortuosa esperienza subita sulla strada, ha lasciato spazio, secondo l’abituale scaletta, all’approccio tecnico degli agenti scelti del Corpo di Polizia Provinciale, tra cui il maresciallo Gerardo Vernacchio e l’agente scelto Enrico Postiglione.

Le tematiche affrontate sono state improntate sulle differenti modalità di fruizione della strada: da pedoni, ciclisti, motociclisti, automobilisti o fruitori dei mezzi pubblici.
I ragazzi, stimolati dalle parole del Consigliere Politico Maria Rosaria Vitiello, da supporti multimediali e dall’attività tecnico-didattica della Polizia Provinciale, che opera con la supervisione del Vice Commissario, Responsabile del Corpo, Anna Maria Azzato,e del Dirigente Comandante della Polizia Provinciale, avv. Angelo Casella, hanno partecipato attivamente, raccontato esperienze e vissuto a pieno queste ore.

“L’educazione stradale” – ha dichiarato il Presidente Michele Strianese – “conquista spazio in ambito scolastico. Le statistiche sugli incidenti stradali dettano la linea da seguire. La società del domani ha bisogno di crescere con un’idea chiara di come comportarsi per strada affinché vinca il rispetto per se stessi e per gli altri utenti della strada. La spinta propulsiva della campagna ‘Per le strade della vita’ promossa dalla Provincia di Salerno è di diffondere le buone pratiche e la cultura della sicurezza stradale, partendo dai giovani, al fine di conquistare una mobilità sicura, consapevole e sostenibile”