Unisa: inaugurati questa mattina i campi sportivi che ospiteranno i tornei di scherma e calcio dell’universiade 2019. Soddisfatti i sindaci Sessa e Somma. Testimonial del giorno l’ex calciatore Francesco Montervino

Il viaggio dentro l’Universiade 2019 ha toccato questa mattina i due campi sportivi che saranno utilizzati per gli allenamenti di calcio nell’ambito del calendario sportivo del grande evento ormai alle porte. Il rettore Aurelio Tommasetti, con il dirigente area tecnica ARU Flavio De Martino, il sindaco del comune di Fisciano, Vincenzo Sessa e il sindaco del comune di Mercato San Severino Antonio Somma, hanno visitato l’UNISA Stadium di Fisciano e lo Stadio Superga di Mercato San Severino, per mostrare alla stampa e al pubblico i due spazi di gioco inseriti nel circuito delle gare di allenamento per l’Universiade 2019. Per l’occasione hanno raggiunto l’UnisaStadium Francesco Montervino, già calciatore di Napoli e Salernitana e Antonio Giordano, giornalista del Corriere dello Sport

Non solo la scherma, ma anche il calcio – ha confermato il rettore. Per l’Universiade 2019 la nostra Università ha dato disponibilità ad ospitare entrambe le discipline. D’intesa con il comune di Fisciano e l’ARU abbiamo inserito nel programma sportivo le gare di allenamento di calcio sull’UnisaStadium “Pasquale Vittoria”. Con il finanziamento regionale è stato riqualificato il manto erboso, così come l’ammodernamento degli spogliatoi. Il tutto sotto la guida progettuale dei nostri tecnici. Abbiamo voluto inserire nello stesso circuito anche lo stadio Superga di Mercato San Severino, perché riteniamo che eventi come questi debbano coinvolgere e vedere protagonisti i nostri bellissimi territori“.
“Siamo felici ed orgogliosi di portare qui gli atleti – ha dichiarato De Martino dell’Aru. Ieri sono arrivate le prime delegazioni dal Sudafrica. Siamo già dentro l’Universiade 2019 e sono sicuro che questo evento porterà gioia, unione tra i popoli nonché  l’eredità importante di impianti sportivi per il territorio”.
 
Il Testimonial del giorno Francesco Montervino, dopo aver “testato” i nuovi campi, ha così commentato: “Oggi vedo una struttura che da fatiscente è diventata molto bella; la prima cosa che noto è il manto erboso di alta qualità. Ho avuto la fortuna di giocare nel Napoli e nella Salernitana e oggi far parte di questa manifestazione mi riempe d’orgoglio perchè mi sento ormai legato ad entrambe le città e mi complimento con quanti hanno contribuito alla realizzazione di queste bellissime strutture sportive, fondamentali per tutti“.
Soddisfatti i sindaci Sessa e Somma hanno mostrato i nuovi campi che già dal 3 luglio ospiteranno le prime competizioni.