HomeCronacaChiedeva soldi per togliere il malocchio, fermata 23enne rumena a San Giorgio...

Chiedeva soldi per togliere il malocchio, fermata 23enne rumena a San Giorgio del Sannio

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
492,457
Totale Casi Attivi
Updated on 27 November 2022 3:30
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Ha 23 anni la ragazza rumena fermata dai Carabinieri della stazione di San Giorgio del Sannio che, con la scusa di togliere il malocchio, chiedeva insistentemente soldi ai passanti.

San Giorgio del Sannio

I Carabinieri della Stazione di San Giorgio del Sannio, nell’ambito dei servizi preventivi finalizzati al contrasto dei furti e per la captazione di persone di interesse operativo disposti dal locale Comando Provinciale dell’Arma, hanno fermato una giovane nomade di provenienza rumena di 23 anni, nullafacente e nota alle Forze di Polizia.

La ragazza si aggirava in via Tommaso Rossi nei pressi degli esercizi commerciali ivi situati, dove, con fare ossessivo, fermava i passanti per strada o i clienti che uscivano dai negozi, e facendo leva sul loro senso della superstizione, li invogliava a farsi leggere necessariamente la mano dicendo che erano colpiti dal “malocchio” per poi giungere a chiedergli un’offerta in denaro per le pratiche di “liberazione”.

Tuttavia il “malocchio” ha colpito proprio la ragazza poiché, mentre aveva fermato l’ennesimo passante, è transitata una pattuglia di Carabinieri, impegnata nel pattugliamento del centro cittadino, alla quale non è sfuggita la scena.

I militari, intuendo subito cosa stava accadendo, sono subito intervenuti ed hanno fermato la giovane nomade conducendola in Caserma.

Qui, a seguito degli accertamenti, è emerso che la giovane, residente in Romania e di fatto domiciliata in Italia senza fissa dimora, risultava essere gravata da vari precedenti giudiziari per borseggio.

Successivamente la ragazza è stata condotta presso il Comando Provinciale dei Carabinieri di Benevento dove, dopo essere stata fotosegnalata ed avere ulteriormente verificato che la sua presenza in Italia era irregolare, è stata proposta per l’allontanamento dal territorio nazionale.