38enne salernitana arrestata per estorsione aggravata



Arrestata per estorsione aggravata una 38enne salernitana che minacciava i passanti in piazza della Concordia con una siringa sporca di sangue, pretendendo da loro una somma di denaro.

estorsione aggravata

Nel corso dei servizi di controllo del territorio, disposti dal Questore di Salerno, Antonio De Iesu, in particolare nella zona centrale di Salerno e in Piazza della Concordia, i poliziotti della sezione volanti, diretta dal Vice Questore Aggiunto, Rossana Trimarco, intorno alle ore 16.00 di ieri, a seguito di segnalazione della centrale operativa, sono intervenuti all’interno dei parcheggi gestiti dalla società Salerno Mobilità, ove era presente una donna che, mediante l’utilizzo di una siringa sporca di sangue, paventando di essere portatrice di AIDS, minacciava i passanti,  pretendendo la corresponsione di una somma di denaro.

La donna, pur di portare a compimento il suo intento, minacciava anche un dipendente di Salerno Mobilità, intervenuto affinché la donna si allontanasse dal parcheggio.

Gli agenti, giunti tempestivamente sul posto, hanno bloccato la donna, identificata per M. L di anni 38, salernitana già nota alle forze dell’ordine per i suoi trascorsi giudiziari,  e l’hanno tratta in arresto per la flagrante commissione del reato di estorsione aggravata.

I poliziotti, nel corso dell’operazione,  hanno sequestrato la siringa usata dalla donna per la commissione del reato e la somma di denaro ritenuta provento dell’illecita attività delittuosa.

M. L. è stata condotta presso la casa circondariale di Salerno a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Leggi anche