Sanza, giovane “tenuto in ostaggio” da una famiglia di cinghiali



sanza
immagine da pixabay

A Sanza, un uomo si è trovato difronte ad una famiglia di cinghiali mentre usciva di casa. Il malcapitato ha atteso, in casa, per un’ora che si allontanassero

Emergenza cinghiali,questa volta, a Sanza. Continuano nel Cilento, quindi, le denunce e i disagi causati dalla presenza di animali selvaggi in libertà.

Come riporta InfoCilento, infatti, questa mattina, un uomo è rimasto ostaggio per circa un’ora, all’alba, a Sanza: il malcapitato che stava per uscire di casa per andare a lavorare, si è improvvisamente trovato dinanzi un grosso cinghiale con prole al seguito.

Il fatto

Il giovane, all’alba di quest’oggi, stava uscendo di casa come di consueto. Proprio sull’uscio si è però imbattuto, faccia a faccia, con una famiglia di pericolosi cinghiali. L’animale alla vista dell’uomo ha continuato a girovagare all’esterno della casa con i suoi cuccioli. Invece il malcapitato, ovviamente impaurito dalla situazione, ha subito chiuso la porta di casa e si è rintanato all’interno . Infatti ha scelto di evitare il pericolo e aspettare che i cinghiali si allontanassero dal suo terreno. Soltanto dopo più di un’ora di lunga attesa è riuscito ad uscire sano e salvo dall’abitazione.

Ovviamente l’accaduto ha causato all’uomo disagi e ritardi poichè non ha potuto lasciare l’abitazione per recarsi a lavoro.

 

Leggi anche