San Cipriano: “Insegne non a norma, necessaria richiesta di autorizzazione”



san cipriano insegna coperta
Insegna coperta San Cipriano Picentino, fonte zerottonove.it immagine non riproducibile o utilizzabile

Il Sindaco di San Cipriano Picentino fa recapitare a tutti gli esercenti una lettera: “il vigente Codice della strada prescrive che per la collocazione di cartelli e altri mezzi lungo le strade è necessaria richiesta di autorizzazione”

A seguito dei controlli della Polizia Provinciale il Sindaco di San Cipriano Picentino, Sonia Alfano ha chiarito: “il vigente Codice della strada prescrive che per la collocazione di cartelli e di altri mezzi pubblicitari lungo le strade o in vista di esse, è necessaria la richiesta di autorizzazione all’Ente proprietario della strada ed al comune, qualora la collocazione viene effettuata all’interno del perimetro del centro Urbano“.

Comincia così la lettera dalla prima cittadina indirizzata ai commercianti del paese.

Negli ultimi mesi la Polizia Provinciale ha effettuato diversi controlli su cartelli e altri mezzi lungo le strade provinciali.

La scorsa settimana, alcuni negozianti operanti nella frazione di Campigliano, sono stati sanzionati perché sprovvisti di autorizzazione per gli impianti pubblicitari.

Sembra che la maggior parte delle insegne delle attività commerciali presenti in paese siano state installate senza rispettare il codice della strada.

Il vigente Codice (D. Lgs 285/1992) Art 23. prescrive espressamente che le insegne di esercizio possono essere installate purché autorizzate.

La collocazione di cartelli, insegne e di altri mezzi pubblicitari lungo le strade provinciali, o in vista di esse, è soggetta ad autorizzazione da parte della Provincia.

Al fine di ottenere la prevista autorizzazione all’interno del centro Urbano è necessario acquisire il nulla-osta della Provincia effettuando richiesta sul portale dedicato“.

Tale autorizzazione è necessaria per tutte le insegne di esercizio, anche per quelle inferiori a 5 mq.

Una volta ottenuto il nulla-osta alla Provincia, sarà necessario fare istanza di autorizzazione all’Ufficio Tecnico Comunale per la legittimazione definitiva.

I controlli sono in corso su tutto il territorio provinciale.

I commercianti dunque, per evitare di essere multati, dovranno mettere in regola le insegne in breve tempo. Al momento molti esercenti hanno coperto le tabelle per non incorrere in sanzioni.

Leggi anche