Salerno, pugno di ferro per la raccolta rifiuti: 23 le persone bloccate

salerno

Il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, insieme all’Assessore Angelo Caramanno, hanno partecipato ad un’operazione condotta dalla Polizia Municipale per contrastare coloro che squarciano i sacchetti dell’indifferenziato: 23 le persone bloccate

Continua il contrasto all’illegalità nella città di Salerno. La scorsa notte, nel mirino, sono finite le persone che si dedicano a squarciare i sacchetti dell’indifferenziato. In totale sono state intercettate 23 persone. Inoltre, sempre nel corso dell’operazione, sono stati elevati 5 verbali per abbandono di rifiuto. A renderlo noto il Sindaco Vincenzo Napoli:

Ho voluto personalmente prendere parte questa notte, insieme all’Assessore all’Ambiente Angelo Caramanno, ad una operazione svolta dalla Polizia Municipale in diverse zone della città, così come preannunciato nelle scorse settimane, mirata a stanare chi, nel giorno dedicato alla raccolta dell’indifferenziato, si dedica ad aprire e squarciare i sacchetti conferiti dai cittadini.

Nel corso dell’attività sono state 23 le persone sorprese nell’aprire le buste di rifiuti. Ai responsabili è stato sottratto un ingente quantitativo di rifiuti, poi conferiti in un autocarro della società Salerno Pulita, il cui personale ha collaborato per lo svolgimento del servizio.

Nell’ambito della stessa attività sono stati elevati 5 verbali per abbandono di rifiuti sul suolo pubblico, con deferimento all’Autorità Giudiziaria per deturpamento e imbrattamento di suolo pubblico.

Le operazioni di controllo proseguiranno senza sosta nelle prossime settimane“.