Salernitana, penalizzata spesso dagli arbitri: con il Benevento arriva il VAR



salernitana
immagine personale

La Salernitana, nel girone d’andata, ha subito spesso scelte arbitrali errate. Al Vigorito, nel match con il Benevento, ci sarà il Var sperimentale

La Salernitana ha disputato un girone d’andata particolare.

Dopo un inizio campionato eccellente c’è stato un calo innegabile. Tra i vari fattori che hanno influito negativamente al rendimento della squadra granata, sono da annoverare anche molte scelte arbitrali errate. Errori che nelle diciannove giornate hanno penalizzato la Salernitana e che hanno negato punti che avrebbero assicurato il secondo posto in classifica.

Allo stadio Vigorito, nel match che vedrà la Salernitana fronteggiare il Benevento, arriverà il VAR (Video Assistant Referee). Già impiegato in circa trenta paesi e in diverse competizioni UEFA e FIFA, è un sistema, dati alla mano, che ha dimezzato gli errori arbitrali. Il VAR non sostituisce il direttore di gara e può intervenire soltanto in quattro casi: assegnazione di un gol, di un rigore, un’espulsione diretta, ma non per somma di ammonizioni ed errori di scambio d’identità.

La fase off-line del Var nella Serie BKT partirà ufficialmente con Cremonese-Venezia, che si giocherà sabato 18 gennaio allo stadio Zini. Una fase di sperimentazione e di training arbitrale che coinvolgerà tutti i campi e tutte le giornate del girone di ritorno con le sue prossime tappe previste venerdì 24 gennaio al Castellani per Empoli-ChievoVerona e, quindi, domenica 2 febbraio, al Vigorito per Benevento-Salernitana.

Soddisfatto il presidente della Lega B Mauro Balata: “Il Var garantisce trasparenza, tranquillità e inoltre promuove la cultura della lealtà sportiva, della correttezza e della continuità del gioco, caratteristica che produce spettacolo. E’ una strumentazione fondamentale per accompagnare il processo di crescita che sta caratterizzando il brand Serie B”.

Leggi anche