Proiettili destinati al sindaco di Roscigno: aperte le indagini

roscigno

Un triste e vile gesto destinato al sindaco di Roscigno, Pino Palmieri. Sull’intimidazione al primo cittadino e finanziare indagano le Forze dell’Ordine

Proiettli in una busta: minacciato il primo cittadino di Roscigno (che è anche maresciallo della Guardia di Finanza). Già avviate le indagini: nei giorni scorsi la denuncia alla Compagnia dei Carabinieri di Sala Consilina.

Il fatto

Un busta, due proiettili, nessun biglietto. È ciò che è stato recapitato presso l’abitazione del sindaco di Roscigno, Pino Palmieri: un’intimidazione che lascia molti interrogativi. Il primo cittadino, nei giorni scorsi, ha sporto formale denuncia ai carabinieri della Compagnia di Sala Consilina che hanno avviato subito le indagini. Al momento non si esclude alcuna pista.

Da parte degli inquirenti, in queste ore, vengono visionate le immagini delle telecamere della zona, dove abita Palmieri, e così da analizzare anche le eventuali tracce presenti sulla busta e sui bossoli.

La triste notizia ha fatto subito il giro del piccolo paese in provincia di Salerno. In questo momento tutta la comunità è scossa e incredula. Palmieri, che è stato eletto con una lista civica “Roscigno libera”, ma schierato con il centrodestra, è anche un maresciallo della Guardia di Finanza. Anche quest’ultima informazione potrebbe essere interessante ai fini delle indagini.