Porta a Porta Spinto a Cava de’ Tirreni

Con il secondo step del Porta a Porta Spinto prosegue il ridisegno complessivo della città metelliana, che “deve essere sicura, pulita, ammodernata, efficiente

Questa mattina, lunedì 17 luglio, è iniziato il secondo step del porta a porta spinto che ha esteso l’area di raccolta su viale Marconi e corso Palatucci, inoltre, sono iniziati i lavori per l’apertura delle rampe del viadotto e i lavori di manutenzione straordinaria della palestra di San Lorenzo.

Sono 910 le utenze domestiche e 87 non domestiche interessate dalla sperimentazione del “Porta a Porta Spinto”, residenti in viale G. Marconi, corso G. Palatucci, traversa G. Palatucci (ex Casa Apicella), via T. Gaudiosi (civ. n. 18 e 29), via U. Mandoli, traversa U. Mandoli, via M. Della Corte, via Gen. S. Martelli Castaldi, via Martiri della Resistenza, via Martiri della Libertà, via Papa Giovanni XXIII (civ. n. 2-4-6-8), via G. Gentile (civ. n. 1 e 3), via V. Virno (civ. n. 7-9-11-13), traversa V. Virno (civ. n. 44-46-48), traversa E. Talamo (civ. n. 33-35-37-39-41-43-45-47-49) e che si aggiungono alle circa 180 utenze del primo tratto di Viale Marconi, già attivate nel primo step di febbraio 2016.

 

La distribuzione presso la Metellia Servizi, (ore 9.00 – 13.00/ ore 16.00 – 18.00) del kit di buste con codice a barre per il secco indifferenziato, carta e cartone, multi materiale e del mastello per la raccolta dell’umido è stata prorogata fino al 28 luglio.

Avviato anche un apposito controllo della Polizia Locale, sezione Ambiente affinché ci sia il corretto deposito dei rifiuti.

Cantierati anche gli attesi lavori per l’apertura delle rampe, per un costo di circa 1.150.000 euro, che prevedono la realizzazione della rotatoria alla località Tengana per la canalizzazione dei flussi viari sul nuovo viadotto, il completamento del sottovia veicolare e la realizzazione delle opere di mitigazione dell’impatto ambientale concordate con la Soprintendenza.

Partiti anche i lavori di manutenzione straordinaria per un costo di circa 300.000 euro, della palestra di San Lorenzo che prevedono interventi al tetto, agli spogliatori, terreno di gioco e parte della muratura  esterna.

“Contiamo di aprire le rampe in tempo utile per i festeggiamenti della Madonna dell’Olmo – afferma il Sindaco Vincenzo Servalli – oggi siamo partiti anche con il porta a porta spinto che interessa oltre 3000 persone, e i lavori alla palestra San Lorenzo. Un ringraziamento agli Assessori Enrico Bastollla e Nunzio Senatore per quanto stanno facendo, impegnati come sono su più fronti. E’ sotto gli occhi di tutti il grande lavoro sulla messa in sicurezza delle scuole, stiamo praticamente rifacendo da capo la scuola di Santa Lucia, stiamo riprendendo dal completo abbandono le palestre, finalmente abbiamo concluso il confronto con la soprintendenza e apriamo le rampe, stanno lavorano per aprire il sottovia veicolare, stiamo rivoltando completamente il sistema di raccolta dei rifiuti e ristrutturando la Metellia, a giorni consegneremo alla città anche la piazza dei Pianesi. Quanto promesso ai nostri concittadini lo stiamo facendo con assoluta dedizione, in un ridisegno complessivo della città che deve essere sicura, pulita, ammodernata, efficiente”.

 

 

 

adnow
loading...

CONDIVIDI
Articolo precedenteEboli, rapina ai danni di un’anziana: aggredita e derubata
Prossimo articoloIncendi: emergenza ad Agropoli
Annalisa Saggese

Con una laurea in filosofia specialistica appesa al muro e una tesi su intersoggettività e comunità nella “Critica del Giudizio” di Kant nel cassetto, mi sono innamorata dell’affollatissimo mondo della comunicazione e dei social network. Appassionata di fotografia e viaggi, sono sempre pronta a partire per poi raccontare! Mi diverto, nel tempo libero, a scrivere favole e racconti che un giorno forse pubblicherò. Il mio motto, preso in prestito dal passato, è “Sapere Aude!”