Il Programma Operativo Regionale (POR) a sostegno dell’artigianato campano



por

Confartigianato Salerno, Confartigianato Avellino e CNA al convegno sul POR 2014/2020 organizzato da Banca Campania Centro

Venerdì 8 febbraio, presso la sala convegno della Banca Campania Centro, si è tenuto il congresso per la presentazione delle linee guida della misura dell’artigianato del POR Campania 2014/2020. Il Programma Operativo Regionale è il documento di programmazione della Regione che attiene all’utilizzo delle risorse comunitarie del FESR (Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale).

Il settore interessato al progetto è quello dell’artigianato locale che, se a livello nazionale si presenta in difficoltà, in Campania registra un saldo positivo (tra aziende che chiudono e aziende che nascono). L’accento è posto soprattutto sull’innovazione e sulla necessità di fare rete per far confluire e convogliare le competenze e riuscire, in tal modo, a definire una fattiva strategia di crescita.

Il Dott. Paolo Vitolo, responsabile dell’ufficio sviluppo imprese e crediti speciali della Banca Campania Centro nonché promotore dell’evento dichiara:” Ho lavorato personalmente al progetto di convenzionamento di questo istituto bancario per la misura artigiana del POR 2014/2020 della Regione Campania. Per convenzione si intende che la banca mette a disposizione della categoria beneficiaria i servizi e i prodotti così come stabilito dall’accordo con ABI. In particolare il settore interessato dal finanziamento riguarda le imprese artigiane piccole e medie che nell’ambito di investimenti di macchinari ad alta tecnologia hanno ottenuto un intervento regionale nella misura del 40€ sotto forma di quota in conto capitale e del 60% sotto forma di finanziamento a tasso agevolato. Il

tutto attraverso un’agenzia regionale che si chiama Sviluppo Campania. La banca interviene stando a fianco degli artigiani che hanno ottenuto il finanziamento assistendoli nell’anticipare loro delle quote economiche riuscendo in tal modo a coprire i cosiddetti “tempi morti”. Inoltre mette a disposizione un conto dedicato precipuamente alla categoria a condizioni particolarmente agevolate. Requisito fondamentale per accedere ai fondi e a queste agevolazioni è l’essere iscritto all’albo“.

Questa iniziativa, che è la prima in senso assoluto ad essere stata realizzata nel nostro territorio, darà certamente occasione di crescita e nuovo impulso alle attività produttive del settore.

Leggi anche