Pontecagnano, atto vandalico al Parco Eco-Archeologico



pontecagnano

Parco Eco-Archeologico Pontecagnano: nella notte distrutta staccionata scavo e tagliate coperture Gazebo. Legambiente: “Un gesto vile e provocatorio di cui bisogna tener conto ma che ci spinge ancora di più ad andare avanti e impegnarci di piu”

Pontecagnano. Un atto vandalico-intimidatorio ha colpito stanotte il Parco Eco-Archeologico di Pontecagnano( Sa) gestito da Legambiente Campania con la distruzione dell’ intera staccionata di legno che recintava lo scavo archeologico e il taglio delle coperture dei gazebo presenti all’interno del Parco.

I volontari di Legambiente stamattina all’ apertura del Parco, dopo aver scoperto l’atto vandalico i cui danni ammontano a circa 10mila euro, si sono recati dai Carabinieri per presentare la denuncia.

Il parco Eco Arcghelogico di Pontecagnano si estende per circa 12 ettari di libero accesso e mantenuti dai volontari del circolo locale Occhi Verdi, che garantiscono l’apertura quotidiana, la manutenzione e il benessere dei fruitori.

“Un gesto vile– ha commentato Francesca Ferro, direttrice di Legambiente Campania- quanto vano, un gesto arrogante e provocatorio di cui bisogna tener conto ma che ci spinge ancora di più ad andare avanti e impegnarci di piu’. 

Chiunque c’è dietro questo gesto, deve sapere che non indietreggiamo e che il nostro cammino prosegue senza paura e senza alcuna esitazione consapevoli che il nostro impegno non subirà alcun cedimento.

Questo atto violento è paradossalmente un segno di debolezza .Quella staccionata, i gazebo tagliati hanno radici nella scelta e nell’ impegno di molti nel percorso di restituzione alla collettività di un bene comune dove da anni seminiamo speranza e bellezza.

Leggi anche



Articolo precedenteVia Magnone, pronto accordo per passaggio a livello
Prossimo articoloTonino, la storia del sindacalista diventa un film
Avatar
Classe 1987, ho frequentato l’Università degli Studi di Salerno, conseguendo la Laurea di Primo Livello in Sociologia. Ho ottenuto una certificazione di frequenza per il corso di addetto/responsabile Ufficio Stampa e ho partecipato a diversi concorsi letterari, tra cui quello dell'estate 2015 del Circolo degli Artisti Salernitani, che mi è valso un Primo Premio. Lo scorso anno ho pubblicato il mio primo romanzo edito da Writers Editor, intitolato "Amore di papà". Sono un'attivista femminista e sostenitrice dei diritti LGBTIQ e gestisco una pagina Facebook sui diritti delle donne, "Doppia Vu Women Rights". Inoltre, ho il ruolo di segretaria provinciale presso la sezione NIDIL CGIL di Salerno.