Tonino, la storia del sindacalista diventa un film



tonino

 

Prodotto in collaborazione con Giffoni Experience la storia del sindacalista ucciso dalla camorra diventa, quarant’anni dopo, un film diretto da Gaetano Del Mauro. Scritto da Alfonso Tramontano Guerritore, Aldo Padovano e Federico Esposito, sarà proiettato oggi alle 17:30 al cinema “La Fenice”

Tonino. Una storia drammatica che si tramuta in una speranza di riscatto per un intero territorio e in uno schiaffo all’omertà: Antonio Esposito Ferrarioli, cuoco e sindacalista ammazzato dalla camorra il 30 agosto 1978 a Pagani, rivive oggi sullo schermo in Tonino, cortometraggio prodotto da Cgil e Flai Cgil assieme alla Fondazione Pol.I.S, con l’associazione culturale “Ambress’…am press” ed il presidio paganese di “Libera – Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, in collaborazione con il Giffoni Experience nell’ambito del programma “Giffoni per la Legalità”, e patrocinato dal comune di Pagani.

Solo dopo una lunga battaglia legale portata avanti dalla sua famiglia, da Lucia Pagano, sua collega sindacalista e dalla magistratura, Ferraioli ha ottenuto il riconoscimento di vittima della criminalità organizzata: nonostante questo, però, gli esecutori dell’omicidio non sono mai stati individuati.

Il cast

Il corto dedicato alla sua memoria sarà presentato in anteprima oggi, alle 17:30, al cinema multisala “La Fenice” di Pagani: saranno presenti il cast, il protagonista Andrea Contaldo, il regista Gaetano Del Mauro, insieme agli autori Alfonso Tramontano Guerritore, Aldo Padovano e Federico Esposito.

Il lavoro si è avvalso della partecipazione straordinaria dell’attrice salernitana Anna Rita Vitolo, già impegnata nella serie tv HBO “L’amica geniale”.

Un riscatto contro l’omertà e l’anonimato che da sempre circonda questa storia, diventata una due-giorni dedicata alla memoria organizzata dal Presidio di Pagani dell’associazione “Libera”.

Gli ospiti

Interverranno nel corso dell’incontro il direttore di Giffoni Experience, Claudio Gubitosi; don Tonino Palmese, presidente Fondazione Pol.I.S; Fabio Giuliani, referente Libera Campania; Arturo Sessa, segretario CGIL Salerno; Jean- René Bilongo, Flai-Cgil Campania; Gerardo Ferraioli, presidente associazione culturale “Ambress’…am press”.

Contro le mafie

Martedì 14 maggio, invece, a partire dalle ore 16:00 al liceo scientifico “Monsignor B. Mangino” di Pagani, si terrà l’incontro di don Luigi Ciotti, presidente nazionale di “Libera Contro le Mafie”, con gli studenti delle scuole del territorio. Nel corso della cerimonia di intitolazione del Presidio di Pagani “Libera” a Tonino Esposito Ferraioli – a cui sarà intitolato anche un premio alla memoria – sarà assegnata una borsa di studio in memoria ad un/una alunno/a meritevole dell’Ipsar di Pagani “Marco Pittoni”, e si sottoscriverà un protocollo di intesa AEF tra Presidio Libera a Pagani, Coordinamento di Libera a Salerno e CGIL Salerno.

Leggi anche