HomePrima PaginaPescara-Salernitana, il giorno della verità è arrivato

Pescara-Salernitana, il giorno della verità è arrivato

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
2,682,041
Totale Casi Attivi
Updated on 21 January 2022 14:24
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

La Salernitana va a Pescara per l’ultimo atto della stagione: la città sogna e manca solo un ultimo sforzo ai ragazzi di Castori

10 maggio 1998: la Salernitana di Delio Rossi pareggiava 0-0 all’Arechi contro il Venezia e conquistava la promozione in Serie A. Esattamente 23 anni dopo, il 10 maggio 2021, i granata possono riscrivere la storia in quel di Pescara, nell’ultimo atto della stagione regolare di Serie B.

All’Adriatico, i ragazzi di Castori sono chiamati all’ultima fatica e affronteranno il Delfino già retrocesso in Serie C. Una vigilia agitata dalla notizia dell’aggressione alla figlia di Gianluca Grassadonia (tecnico degli abruzzesi) a Salerno, dalla scomparsa di “Fulvietto” De Maio (la squadra scenderà in campo con il lutto al braccio) ma anche dalla negatività ai tamponi di mister Castori che sarà regolarmente in panchina alle ore 14.

La Salernitana è padrona del suo destino: una vittoria toglierebbe tutti i pensieri dalla partita del Monza, in campo contro nel derby contro il Brescia, così da consolidare definitivamente i due punti di vantaggio in classifica e chiudere al 2° posto che vale la promozione in A. In caso di risultato diverso dai 3 punti, si inizieranno a fare dei (semplici) calcoli: servirà una non-vittoria dei brianzoli per far partire comunque la festa. Ma la truppa granata non ci pensa ed è concentratissima sulla partita dell’anno.

In campo: tornano Kiyine e Mantovani dal 1′

All’ultimo appuntamento dell’anno manca il solo Coulibaly, squalificato (ma comunque aggregato al gruppo), mentre il percorso inverso lo fa Kiyine che è regolarmente a disposizione del rientrante Castori.

In campo sarà 3-5-2 con Belec tra i pali e la difesa a tre che vedrà Bodgan, Gyomber e Mantovani, di nuovo titolare a causa del colpo alla testa accusato da Veseli contro l’Empoli. A centrocampo confermati Casasola e Jaroszynski sulle fasce mentre Di Tacchio guida la mediana con Capezzi e Kiyine ai suoi fianchi. Il tandem d’attacco sarà composto da Tutino e Gondo con Djuric e Andrè Anderson pronti a fare la voce grossa a gara in corso.

Salernitana (3-5-2): Belec; Bogdan, Gyomber, Mantovani; Casasola, Capezzi, Di Tacchio, Kiyine, Jaroszynski; Tutino, Gondo. – All.: Castori.