Pagani, blitz dei Nas all’ospedale: prodotti scaduti e tecnici abusivi



pagani
Immagine da Google Maps

All’ospedale “Andrea Tortora” di Pagani i Carabinieri del Nas hanno effettuato un blitz e hanno ritrovato un’ingente quantità di prodotti scaduti e hanno identificato dei tecnici non iscritti all’Albo in servizio

I Carabinieri del Nas hanno compiuto un blitz all’ospedale “Andrea Tortora” di Pagani, con l’aiuto degli ispettori dell’Asl nel reparto di Anatomia patologica, e hanno rinvenuto materiale scaduto e dei tecnici al lavoro sprovvisti dell’iscrizione all’Albo.

Secondo quanto riporta Salerno Sanità, le Forze dell’Ordine guidate dal maggiore Vincenzo Ferrara hanno ritrovato: oltre trenta contenitori con all’interno campioni biologici in formalina, senza il numero di protocollo in accettazione dell’Unità Operativa, quindi senza tranciabilità; oltre 1000 confezioni di dispositivi medici diagnostici in vitro IVD e dei sieri concentrati scaduti di validità e alcune confezioni di dispositivi IVD (metodo rapido per preparati citologici), scadute anche queste.

I militari hanno anche notato la presenza di tecnici di laboratorio biomedico beccati nel svolgere la propria attività professionale, senza essere in possesso della prescritta iscrizione all’Albo dei TSRM. Questi ultimi sono stati subito denunciati e adesso rischiano di essere accusati per esercizio abusivo della professione.

Leggi anche