Non c’è pace nella Valle dell’Irno



L’illegalità è sempre più diffusa in tutta la Valle dell’Irno.

Diversi comuni sono stati interessati, in questi giorni, da arresti e denunce seguite ad azioni criminose:

– A Castel San Giorgio, un ventiquattrenne è stato arrestato in seguito ad una perquisizione dell’appartamento disabitato del nonno, dove il ragazzo nascondeva sostanze stupefacenti. Ritrovate 5 piante di marijuana, 2 bilancini di precisione e materiale vario per il taglio ed il confezionamento delle dosi. Successivi accertamenti hanno stabilito che quanto rinvenuto era custodito per conto di un pregiudicato ventitreenne del luogo, nella cui abitazione è stato trovato altro materiale per il taglio, nonché 28 bustine in cellophane. Costui è stato deferito in stato di libertà per concorso nel medesimo reato e per resistenza a Pubblico Ufficiale, in quanto ha tentato vanamente di impedire l’accesso dei carabinieri nella propria abitazione.

– A Baronissi, i militari della Stazione locale, in seguito alla revoca di un’ordinanza di detenzione domiciliare, hanno rintracciato e tratto in arresto (presso una comunità terapeutica) un 38enne disoccupato originario di Roma. Il provvedimento è scaturito da un cumulo di 6 anni, 4 mesi e 26 giorni per l’espiazione della pena di reclusione emessa dalla Procura della Repubblica di Velletri (RM) per il reato di rapina perpetrato nella provincia di Roma nel 2011. Attualmente l’uomo è detenuto presso la casa circondariale di Salerno.

Fonte: Web

– A Mercato San Severino, i Carabinieri locali hanno deferito in stato di libertà per furto un disoccupato 59enne del luogo, che aveva asportato alcuni generi alimentari da un supermercato. Inoltre, personale del nucleo operativo e radiomobile, ha deferito in stato di libertà un commerciante di Forino (per aver utilizzato, sul proprio autocarro, un tagliando assicurativo contraffatto) ed un operaio cinquantenne di Palma Campania, sorpreso alla guida di un autocarro sprovvisto della patente di guida. Inoltre hanno segnalato alla Prefettura di Salerno un 37enne disoccupato e assuntore di sostanze stupefacenti, residente a Fisciano, che a seguito di perquisizione personale e veicolare è stato trovato in possesso di uno spinello.

– A Siano è stato invece deferito un commerciante 32enne del luogo, sorpreso alla guida di un ciclomotore sprovvisto del certificato di idoneità, e un venticinquenne che conduceva un autocarro sprovvisto della patente di guida (a suo carico sono state anche elevate contravvenzioni al Codice della Strada, poiché il veicolo risultava privo della copertura assicurativa obbligatoria e di revisione). Deferiti anche due pensionati, un commerciante ed un impiegato, entrambi di Siano, per aver realizzato in un’area prospiciente al fabbricato di loro proprietà due porticati, un terrazzo di circa mq. 60 ed altre opere, in totale difformità o assenza di autorizzazioni. La struttura, del valore di circa 25.000,00 euro, è stata sottoposta a sequestro ed affidata in custodia giudiziale  al proprietario.

Sempre a Siano, nel corso di servizi finalizzati ad arginare il fenomeno dell’inquinamento ambientale, sono stati deferiti per la gestione di rifiuti non autorizzata 4 operai dell’Agro Nocerino-Sarnese, sorpresi da una pattuglia di Carabinieri in località Bosco Borbone, mentre stavano abbandonando in un terreno di proprietà comunale 10 metri cubi di rifiuti (anche pericolosi), provenienti dalla demolizione di fabbricati, trasportati a bordo di un autocarro. L’area, che si estende per 100 mq, è stata sottoposta a sequestro unitamente al mezzo pesante del valore di 15.000 euro.

Leggi anche