Nocera Inferiore, riqualificazione sottopassi ferroviari: presentati i progetti

nocera inferiore
Copyright Zerottonove.it

Questa mattina sono stati presentati i progetti di inserimento artistico nei sottopassi cittadini, interessati dai lavori di restyling da parte di RFI in convenzione con il Comune di Nocera Inferiore

Questa mattina presso la Casa Comunale di Nocera Inferiore sono stati presentati i progetti di inserimento artistico che faranno da cornice ai sottopassi cittadini, interessati dai lavori di restyling da parte di Rete Ferroviaria Italiana in convenzione con il Comune nocerino. I sottopassaggi in questione sono quelli di Via Bosco Lucarelli e Via Martinez Y Cabrera, il primo è già in manutenzione e sarà pronto verso settembre, in seguito si passerà al collegamento pedonale che collega Via Pucci con Via Nonio Balbo e Via Siniscalchi.

Presenti alla conferenza stampa il sindaco Manlio Torquato, l’Assessore ai Lavori Pubblici Immacolata Ugolino e gli artisti interessati alla realizzazione dei progetti, l’architetto Salvatore Martorana e il ceramista Pierfrancesco Solimene, titolare della “Solimene Art”.

Il progetto che intesserà i sottopassi avrà come tema Nocera in sé per sé: in primis con la raffigurazione del suo simbolo, l’albero di noci ritratto su tutti i gradini in modo tale che dal basso si possa vedere in prospettiva il noce. L’albero è composto da una chioma in alto formata da foglie ed occhi e dalle radici in basso per richiamare la storia della città.

Nel progetto “Sottopartassaggio” ideato dall’architetto Martorana e dall’artista Loredana Salzano, oltre al noce disegnato sulle scale verranno installate anche due lastre in acciaio cromato specchiante che saranno poste frontalmente rispetto ai due alberi in prossimità dei due ingressi/discese. Secondo quanto detto dall’architetto Martorana, il compito delle lastre è quello di specchiare, seppur in maniera distorta, rendendo parzialmente visibile il disegno realizzato sulle alzate dei gradini. La scelta della superficie ondulata e specchiante è un evidente omaggio al contiguo fiume che attraversa la città e viene servito al pubblico anche come momento di riflessione, con un analogia del fiume del scorre, del tempo che passa ed il buon proposito di potervisi sempre specchiare. Sul lato dei sottopassi ci sarà anche la scritta “Alfaternum Nuvkrinum” ovvero come veniva chiamato in passato il complesso della città nocerine.

nocera inferiore
Copyright Zerottonove.it

Ad aggiungersi al concept di Martorana e Salzano ci saranno le ceramiche artistiche della “Solimene Art” che avranno come soggetti due elementi architettonici e due archeologici: il Castello Fienga, la Caserma Tofano, e le monete di Nocera Alfaterna. Quest’ultime raffigureranno un dioscuro e il profilo del Dio Epido nucerino “che si dice fosse un tempo precipitato nel fiume Sarno, apparso poco dopo con le corna, sparito all’istante e annoverato tra gli dei”. Le composizioni di dischi ceramici saranno di vario diametro dove l’elemento centrale è il soggetto prescelto che via via si dirama e si annulla nei segni astratti e geometrici elaborati.

nocera inferiore
Copyright Zerottonove.it

Per salvaguardare la continua integrità delle opere artistica dagli attacchi vandalici queste verranno continuamente monitorate, tramite un accordo tra Comune e RFI.