Home Attualità Salerno: nuove donazioni per il Ruggi d'Aragona

Salerno: nuove donazioni per il Ruggi d’Aragona

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
351,386
Totale Casi Attivi
Updated on 1 November 2020 2:00
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

Nuova donazione al reparto pediatrico del Ruggi d’Aragona di Salerno. Ludobarella e ludocarrozzina per ”accogliere i piccoli in un ambiente gioioso e meno traumatico

La generosa donazione arriva dall’organizzazione di volontariato Chiara Paradiso di PontecagnanoFaiano. Negli anni, l’associazione si è distinta per l’impegno riservato ai pazienti pediatrici della Campania. I doni destinati all’Azienda Ospedaliera Universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno, comprendono: ludobarella,  ludocarrozzina  e un carrello di medicazione.

Il progetto Ludo

Le donazioni sono il risultato di una prima raccolta fondi, a cui sono seguite altre donazioni private. Le donazioni sono state sufficienti a coprire i costi per il progetto Ludo, pari a 12.386,66 euro, in aggiunta ai fondi del 5 per mille del 2017. Gli ausili sanitari saranno consegnati a partire da settembre 2020, al Day Hospital oncoematologico del reparto pediatrico dell’Azienda Ospedaliera Universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno.

Il ricovero pediatrico

Gioia e riconoscenza da parte del primario del Ruggi d’Aragona di Salerno, Rosario Pacifico, che ringrazia pubblicamente l’associazione di volontariato per le donazioni e i doni ricevuti:”A nome mio e del presidente della divisione di Pediatria ringrazio l’associazione Chiara Paradiso per la preziosa donazione di una ludobarella e ludocarrozina. I presidi saranno utilizzati per il trasporto dei piccoli pazienti nel percorso diagnostico e radioterapico” –  Il primario ha poi proseguito, affermando- ”Tutto ciò si inserisce in un progetto ormai da tempo perseguito, ovvero di rendere quanto meno impattante il ricovero ospedaliero accogliendo i piccoli in un ambiente gioioso, dove la malattia si vive meno traumaticamente.”

Vicino alle esigenze dei più piccoli

Rosario Pacifico parla di un’obiettivo da tempo perseguito e finalmente raggiunto. Un grande risultato che coinvolge la struttura ospedaliera, l’associazione dei volontari e soprattutto i piccoli pazienti ospedalizzati della Campania:

Un grande risultato che si realizza, un risultato che abbiamo raggiunto grazie ai donatori e ai volontari che hanno creduto in questo sogno, ovvero quello di rendere gli ospedali più vicini alle esigenze dei più piccoli, colpiti, purtroppo, da importanti patologie”.

 Al coro si è poi aggiunta la presidente dell’associazione, Grazia Paradiso che ha così commentato il progetto: ”Questi presidi sono per noi importanti risultati che permettono ai bambini di vivere meglio la malattia e le degenze in ospedale”.