Senza biglietto sulla tratta Nocera-Cava: nigeriano picchia il controllore

nocera-cava

L’episodio si è verificato sulla tratta ferrata Nocera-Cava. Un Carabiniere fuori servizio sarebbe riuscito a bloccare il 30enne, evitando la degenerazione del fatto

Messaggio elettorale a pagamento commissionato da Carmine Vicinanza

Momenti di apprensione e paura quelli sulla tratta ferroviaria Nocera-Cava, dove nella giornata di ieri un 30enne di origini nigeriane ha aggredito un controllore di Rete Ferroviaria Italiana poiché, durante i controlli, è risultato privo del biglietto di viaggio.

Ad aver soccorso il dipendente di RFI è stato un Carabiniere fuori servizio che, con non poche difficoltà, è riuscito a bloccare l’extracomunitario che in tutti i modi ha cercato di divincolarsi e di fuggire.

Da qui, con il militare, ne è nata una colluttazione terminata con l’arrivo dei rinforzi alla stazione successiva. Come riporta il quotidiano Il Mattino, un volta giunti presso lastazione di Cava de’ Tirreni, i militari diretti da tenente Pessolano hanno tratto in arresto il nigeriano. Nei suoi confronti sono in corso ulteriori indagini. L’appuntato è ricorso alle cure ospedaliere. Per lui sette giorni di prognosi.

Un episodio simile si è verificato diversi mesi fa, quando a bordo del treno regionale 3449, proveniente da Salerno e diretto a Paola, il capotreno stava controllando che i passeggeri fossero muniti del biglietto da viaggio, si è imbattuto in un extracomunitario privo di ticket, al quale ha chiesto di regolarizzare la sua posizione, informandolo che, in caso contrario, sarebbe dovuto scendere alla fermata successiva. Il pendolare lo colpì improvvisamente con violenza, sferrandogli un pugno al volto“