Natale e Capodanno a Salerno, “no ai Mega Rave Party all’aperto”. L’intervento del consigliere Naddeo



corrado naddeo

Stop alla musica all’esterno dei locali durante le festività natalizie a Salerno? Ne hanno discusso i consiglieri comunali durante una seduta congiunta delle commissioni Annona e Statuto. La posizione del consigliere Naddeo

Le festività natalizie sono alle porte e l’amministrazione comunale è al lavoro per garantire ordine pubblico e sicurezza. La commissione Annona ha chiesto al Sindaco di emettere un’ordinanza per evitare il caos verificatosi negli scorsi anni.

Il consigliere Corrado Naddeo capogruppo di Campania Libera, tramite un post sul suo profilo Facebook, ha preso una posizione netta contro l’eccesso di musica all’esterno dei locali del centro che potrebbe minare l’ordine pubblico e indurre ad un eccessivo consumo d’alcol.

“Oggi, in Commissione Congiunta, ho espresso il mio punto di vista su “EMISSIONI SONORE ALL’ESTERNO DEI LOCALI E DELLE ABITAZIONI DURANTE IL PERIODO NATALIZIO” che era all’ordine del giorno. È a tutti noto che, nel corso degli anni precedenti e nel periodo delle festività natalizie, la Città è stata letteralmente stravolta a causa di attività organizzate all’esterno da molti locali della categoria FOOD AND BEVERAGE che, in buona sostanza, hanno trasformato Salerno in una vera e propria discoteca all’aperto.

Tale situazione ha determinato i ben noti e deteriori effetti: primo fra TUTTI il grave rischio per la incolumità pubblica per la concentrazione in molte zone sensibili della città e già di per se affollate, di ulteriore richiamo per masse di persone che, non di rado, indulgono alla assunzione di alcool sulle note assordanti di musica ipnotica e martellante, con i relativi problemi (non ultimo il superlavoro al pronto soccorso per casi dii etilismo acuto anche tra giovanissimi). Tutto ciò, peraltro, danneggia gravemente anche tutte le attività diverse dalle predette in quanto i loro potenziali clienti sono letteralmente inibiti ad effettuare con serenità gli acquisti mentre passeggiano lungo i percorsi di Luci d’Artista. Ne deriva una immagine della città lontanissima da quella che personalmente ho in mente e che vorrei; una Città sicura ed accogliente che si mostra agli occhi di migliaia di visitatori ferita e prostrata dopo i Mega Rave Party all’aperto consentiti negli anni passati e che ci consegnano luoghi belli e delicati letteralmente sommersi da rifiuti (spesso il pericoloso vetro).

CHIEDO PERTANTO AL SIGNOR SINDACO DI NON CONSENTIRE IN ALCUN MODO LA RIPRODUZIONE MUSICALE ALL’ESTERNO DEI LOCALI. Mi appello inoltre al PREFETTO E AL QUESTORE perché esercitino le loro prerogative al fine di TUTELARE SICUREZZA ED ORDINE PUBBLICO. Chi non condivide quanto sopra SI ASSUME OGNI RESPONSABILITÀ in merito. Salerno città ACCOGLIENTE E SICURA”.

Con buona probabilità l’intrattenimento musicale ci sarà, ma saranno preferite soluzioni moderate come la classica musica live rispetto alle casse con musica martellante a tutto volume.

Per una città accogliente e sicura, prendendo a prestito la chiosa del consigliere Naddeo, sarebbe auspicabile, oltre alla preoccupazione per la musica all’esterno dei locali, cercare di porre un freno all’utilizzo indiscriminato di botti e petardi spesso lasciati esplodere tra le gente in festa durante le vigilie.

Leggi anche