Marina di Camerota, identificati 3 ragazzi napoletani autori di atti vandalici



castellabate

Bottiglie di vetro rotte e schiamazzi notturni: identificati i 3 ragazzini, originari del napoletano, protagonisti di atti vandalici a Marina di Camerota

Sono stati identificati i tre ragazzini responsabili di atti vandalici, durante la scorsa notte, a Marina di Camerota. Giovanissimi, due di loro minorenni, e tutti provenienti dalla provincia di Napoli, si sono dedicati a spaccare bottiglie di vetro e a fare schiamazzi nel corso della nottata.

Al mattino, a seguito delle lamentele dei residenti, i vigili urbani del Comando Locale di Camerota, agli ordini del sovrintendente Giovanni Cammarano, congiuntamente al sindaco Mario Salvatore Scarpitta, hanno avviato le indagini.

Dopo aver rilevato le immagini di un video, pubblicato dai tre sul noto social network Instagram, in cui vantavano le prodezze notturne, i caschi bianchi hanno proceduto all’identificazione degli autori tramite PayTourist. Si tratta di un software di cui si serve il Comune per il controllo ed il pagamento della tassa di soggiorno e grazie al quale è stato possibile risalire alle famiglie dei giovani, albergati presso lo stesso villaggio.

Individuata la struttura, due agenti si sono recati sul posto, dove hanno convocato le famiglie e gli autori di vandalismo. Per loro, su ordine del sindaco per il ripristino dei luoghi, è stato disposta questa mattina la pulizia di un’area del paese.

Leggi anche