M. S. Severino, lavori di ripristino al Castello dei Sanseverino



castello dei sanseverino
Immagine da Google Maps

Lavori di ripristino della Torre di Guardia del Castello dei Sanseverino e dell’impianto di illuminazione. Soddisfazione del sindaco Somma

“Hanno avuto inizio i lavori di ripristino e di messa in sicurezza della Torre di Guardia nella Piazza d’Armi del Castello dei Sanseverino, a seguito di danneggiamento di parte della muratura per eventi naturali”. Lo comunica il Sindaco, Antonio Somma.

Per cause attribuibili ai fenomeni atmosferici, come condiviso anche da funzionari della Soprintendenza – dice il primo cittadino – il responsabile dell’area tecnica ha effettuato un sopralluogo, di concerto con i tecnici della Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Salerno e Avellino, a seguito del quale si è rilevato che  la Torre di Guardia di Piazza d’Armi del Castello, bene sottoposto a tutela, aveva subito danni, con sgretolamento di parte dell’angolo esterno e caduta di materiali. Si è reso, dunque, necessario ed indifferibile  un intervento urgente, al fine di scongiurare l’aggravamento delle condizioni strutturali della muratura. Con esso anche un intervento di riparazione di alcuni fari dell’impianto di illuminazione, che erano stati oggetto di atti di vandalismo.

Verificate le risultanze del sopralluogo – prosegue Somma – i tecnici della Soprintendenza, prodotta la documentazione di competenza, hanno approvato gli interventi individuati nella perizia tecnica degli uffici comunali. Quindi, è stato immediatamente attivato un intervento di ripristino e messa in sicurezza della Torre di Guardia in Piazza d’Armi, per una spesa complessiva di circa 37mila euro, finanziata con i fondi che verranno assegnati dal Ministero dei Beni Culturali in base alla richiesta della Soprintendenza di Salerno”.

Mentre – prosegue il Sindaco – il coro dei Soloni di turno e dei professionisti della millantata expertise pontificava, l’Amministrazione Comunale ha, con profilo basso,  fatto il suo dovere ed ha svolto il proprio compito, nel rispetto dell’interesse pubblico e  della Comunità, conformemente alle previsioni di legge: attivare immediatamente la procedura amministrativa e tecnica, per assicurare una celere soluzione ad una questione che richiedeva unicamente concretezza, efficienza ed immediatezza nell’agire”.

Somma chiude: L’attenzione rivolta al Parco Archeologico e Naturalistico del Castello dei Sanseverino, istituito con legge regionale, costituisce una delle priorità della nostra Amministrazione Comunale. Siamo ben consapevoli che la promozione del bene costituisce un interessante volano per una adeguata offerta turistica, capace di generare ricadute per l’economia del territorio e per uno sviluppo complessivo fondato sulle ricchezze del territorio. In questa direzione va la nostra proposta culturale complessiva, diretta a rievocare i fasti della famiglia Sanseverino. Lo dimostrano – ultima in ordine di tempo la tre giorni dedicata alla rievocazione storica – le numerose attività che stiamo mettendo in campo per la valorizzazione della gloriosa tradizione storica della Città e dei beni artistici ed architettonici che appartengono alla nostra Comunità.

Leggi anche