Lotito: “A questa squadra mancano autostima e cattiveria agonistica”



lotito

Al termine di Salernitana-Perugia il patron Claudio Lotito ha parlato in conferenza stampa: “Questo gruppo ha le potenzialità per puntare alla Serie A”

Al termine di Salernitana-Perugia a presentarsi in sala stampa è il co-patron granata Claudio Lotito: “La Salernitana oggi poteva pretendere di più vista la qualità in campo. Nel calcio contano gli episodi. Abbiamo avuto coincidenze negative sul piano fisico. Alcuni elementi non avevano i novanta minuti e ciò ha determinato scelte forzate. Chi subentra deve dare il massimo e non tutti lo hanno fatto. C’è qualcuno che non ha risposto presente all’appello. Prendiamo gol negli ultimi minuti e non è la prima volta che accade. C’e sicuramente del rammarico perché laddove non fosse accaduto saremmo stati primi in classifica. Oggi si sta ricostruendo lentamente l’habitat. A questa squadra manca autostima, non tutti i giocatori hanno la coscienza dei propri mezzi. C’è un processo di crescita in corso ma i miglioramenti si vedono. Ventura ha detto di voler riportare gente allo stadio e su questo ci sta riuscendo”.

A chi gli chiede se è soddisfatto del gioco visto, Lotito risponde: “Stiamo competendo per i vertici, qualcosa di buono è stato fatto. Servono, cinismo, determinazione e cattiveria agonistica. Oggi contrariamente al passato la squadra è abituata a lavorare ed in campo si vede. Le vittorie sono frutto del lavoro di gruppo. Tutti sono utili e nessuno è indispensabile. L’ambiente è fondamentale. Abbiamo allestito una squadra che può confrontarsi alla pari con tutti per poter raggiungere il salto di categoria. Se lo farà o meno, dipenderà da tanti fattori. Abbiamo le qualità per poter puntare alla Serie A “.

Leggi anche