Home Attualità Lidi del Cilento, nell'estate 2017 evoluzione e crescita turistica del territorio. Le...

Lidi del Cilento, nell’estate 2017 evoluzione e crescita turistica del territorio. Le storie di chi ci ha creduto

Covid-19

Italia
13,179
Totale Casi Attivi
Updated on 13 July 2020 10:40
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

Lidi del Cilento: le giovani leve imprenditoriali hanno trasformato e migliorato i servizi. Hanno rinnovato il modo di vivere lo stabilimento balneare. Dalla prossima settimana vi racconteremo le loro storie

Il Cilento è sempre più meta di turismo. I trend di crescita dell’ultimo decennio, malgrado la crisi, ne sono la conferma ancora di più in quest’ultima estate 2017. L’offerta turistica è sempre più in sintonia con quelle che sono le esigenze dei nuovi flussi turistici. La sfida è quella di orientarli, legandoli a circuiti ben definiti e precisi. I canali attrattivi nel Cilento non mancano: dal paesaggistico al gastronomico, dal culturale all’Entertainment.

- Advertisement -

Ma è sicuramente il mare a farla da padrona. La costa cilentana si caratterizza per le acque limpide e non solo. La sua conformazione la rende ancora più attraente. Pensate ai quei tratti di costa raggiungibili solo via mare. O il continuo susseguirsi tra la scogliera ed i tratti sabbiosi. Anfratti e grotte marine che si alternano a lunghe e comode spiagge. A riprova di questo anche le Bandiere Blu e le Vele di Legambiente continuano ad essere assegnate, in modo ormai costante ai comuni costieri.

Un segmento in crescita quello dei lidi balneari, che è a completamento ed integrazione dell’offerta turistico-ricettiva. Anche per questa estate ci sono conferme e nuove sorprese.

Da Paestum a Sapri, passando per Agropoli, Castellabate o Palinuro si trova un’offerta balneare molto varia. Gli operatori di settore, grazie soprattutto alle giovani leve imprenditoriali, hanno iniziato a differenziarsi. Sintomatico è il grande rinnovamento, strutturale e legato all’offerta dei servizi, che hanno avuto gli stabilimenti balneari. L’intuito dei giovani operatori turistici è stato quello di riconfigurare i propri lidi puntando sulla qualità dei servizi. Tra esclusività, eleganza, relax e divertimento per clienti di tutte le età.

Hanno colto, per di più, quella fetta di turismo quotidiano che in questi anni di crisi è diventata importante

Avvalendosi anche di questo incremento turistico hanno avuto la forza per una nuova scommessa. Essere sempre aperti, anche di notte. Di giorno struttura balneare, di sera ristorante esclusivo o locale da ballo. Poliedricità già esistente in altre più rinomate costiere, basti pensare alla riviera romagnola. Ma che nel Cilento si è affacciata solo negli ultimi anni.

Ecco noi vogliamo raccontare chi ha avuto il coraggio di investire, di credere in un progetto legato al territorio. Realizzando a volte il sogno della propria vita. In altri casi un lido incantevole. In altri ancora un locale di tendenza. Spesso con il supporto della famiglia. Le piccole imprese familiari tesoro aggiunto della nostra terra. A partire dalla prossima settimana vogliamo raccontare le storie legate ai lidi più belli e curiosi che potete incontrare lungo la bellissima costiera cilentana.

 

LiveZon
zerottonove