Home Attualità ''La Solidarietà'' di Fisciano presente nei campus universitari

”La Solidarietà” di Fisciano presente nei campus universitari

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
498,834
Totale Casi Attivi
Updated on 23 January 2021 19:44
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

”La Solidarietà” di Fisciano presente con i propri volontari presso i campus universitari di Fisciano e Baronissi. Le parole del Presidente Sessa

Continua senza sosta l’impegno dell’Associazione di Volontariato “La Solidarietà” di Fisciano. Il sodalizio con sede alla frazione Lancusi, presieduto da Alfonso Sessa, a seguito dell’aggiudicazione della gara d’appalto, dallo scorso mese di luglio sta prestando servizio di assistenza socio-sanitaria e di primo soccorso all’interno dei Campus Universitari di Fisciano e di Baronissi.

Un’attività che si è ulteriormente intensificata a causa dell’attuale emergenza sanitaria da Covid-19. I volontari de “La Solidarietà”, quotidianamente, presidiano i varchi di accesso ai Campus di Fisciano e Baronissi, controllando l’ingresso dei soggetti che si recano presso gli uffici o le aule dell’Ateneo Salernitano. In particolare viene controllata la temperatura con adeguati strumenti di misurazione e viene effettuata la verifica in merito al corretto utilizzo dei dispositivi di protezione individuali (le mascherine) che non sempre vengono indossati in maniera corretta.

Allo stato attuale, il Campus ospita in presenza solo le matricole. A seguito dell’ultimo DPCM, infatti, viene adoperata con circa il 75% la modalità della DAD (Didattica a Distanza) per gli studenti dal secondo anno in poi. Una condizione anomala, dettata da circostanze eccezionali, che ha trovato un po’ spiazzate le matricole, pur avendo manifestato la volontà di partecipare in presenza e in sicurezza alle lezioni all’interno delle aule Universitarie.

“Il momento che stiamo vivendo – sottolinea il Presidente de “La Solidarietà” Alfonso Sessaè molto particolare. Non solo gli studenti, ma tutte le categorie sociali sono costrette a “subire” questi controlli, che se da un lato possono essere considerati come una limitazione delle libertà personali, dall’altro risultano assolutamente necessari per contrastare la pandemia in atto. Anche perché le uniche armi a nostra disposizione sono la prevenzione, la prudenza e l’uso dei dispositivi di sicurezza con la buona abitudine di igienizzarsi costantemente le mani. I nostri volontari, anche in questa circostanza stanno compiendo un ottimo lavoro, monitorando con attenzione i varchi di accesso all’Università. E’ un compito di grande responsabilità, che va eseguito con la massima professionalità e prudenza”.

I volontari del sodalizio di Fisciano sono stati particolarmente operativi durante i test di accesso Universitari che si sono svolti nei mesi scorsi, con la presenza di migliaia di studenti.