HomeEventiIl Comune di Pontecagnano: Uniti contro la violenza

Il Comune di Pontecagnano: Uniti contro la violenza

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
232,000
Totale Casi Attivi
Updated on 6 December 2021 1:04
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

La violenza non è un tema, ma un abominio contro cui dobbiamo combattere sempre, con tutti i mezzi a nostra disposizione‘ dichiara Adele Triggiano

Il Comune di Pontecagnano Faiano, nell’ottica della sensibilizzazione e dell’impegno in favore delle donne vittime di violenza, aderisce alla giornata del 25 novembre.

La ricorrenza, istituita e celebrata in tutto il mondo, sarà ricordata con una serie di momenti di grande profondità e significato simbolico.

Come da richiesta della Confederazione Produttori Agricoli Campania, la facciata del Municipio sarà illuminata di rosso, colore rappresentativo dei maltrattamenti e delle uccisioni delle donne.

Gli appuntamenti

In mattinata, la Città di Pontecagnano Faiano, la Scuola SAT Claudio Naranjo ed il Piano Sociale di Zona S4 proporranno Oltre il patriarcato: per superare la violenza di genere. Il convegno si svolgerà, a partire dalle ore 10:00, presso il Liceo Classico T. Tasso di Via Sandro Pertini – S. Antonio. Interverranno: Adele Triggiano, Assessore alle Pari Opportunità, Michele Di Muro, Assessore all’Istruzione e Carmela Santarcangelo; Dirigente del Liceo. Seguiranno le Lezioni Magistrali di Pierpaolo Coccia e Simona Mazziotti, entrambi in rappresentanza della Scuola SAT Claudio Naranjo. Modererà Valentino Bacco, Coordinatore Progetto SVOLTE PdZS4.

Nel pomeriggio, le Consigliere Gerarda Sica e Gabriella Vernieri, unitamente alla Coordinatrice dell’Ufficio di Piano Giovanna Martucciello, parteciperanno all’incontro Io di te non ho paura: doppia emergenza pre e post Covid, in programma alle ore 17:00 presso l’ex tabacchificio Centola. L’iniziativa rientra nel progetto Centro Territoriale di inclusione Sele-Picentini S4, Azione a servizio di supporto alle famiglie con partner Cooperativa Sociale Progetto 2000 e Piano Sociale di Zona Ambito S4.

All’incontro parteciperanno: Federica Alfano, Responsabile e Coordinatrice della Società Cooperativa Progetto 2000; Mariapia Perisano, Pres. Prov. CIF Salerno e Centro Ascolto Donna CIF Salerno; Rosamari Castaldo, Referente Centro Ascolto Donna – CIF Salerno. Modererà Aniello Landi, Coordinatore Reti Progetto ITIA e sarà prevista la partecipazione di Movement Art Dance di Sonia Saggese.

Giornata contro la violenza sulle donne

‘Il 25 novembre è un giorno importante, le cui celebrazioni vanno nella direzione del ricordo delle vittime, ma anche e soprattutto della rivisitazione del ruolo della donna, spesso ridotta a puro oggetto di possesso. Come delegata alle Pari Opportunità, come persona, come madre e come professionista, non posso che unirmi al coro di eventi e manifestazioni che reclamano il diritto di ciascuna donna a vivere in autonomia le sue scelte, senza sentirsi in pericolo quand’esse non vengano condivise. La violenza non è un tema, ma un abominio contro cui dobbiamo combattere sempre, con tutti i mezzi a nostra disposizione: psicologici, culturali, economici‘, ha sostenuto l’Assessora alle Pari Opportunità Adele Triggiano.

‘Viviamo in un momento storico in cui è notevolmente aumentato il numero delle donne che chiedono assistenza a fronte delle violenze che subiscono per mano di uomini, in prevalenza provenienti dal nucleo familiare. Il lavoro degli operatori, dunque, è sempre più impegnativo ma al tempo stesso fondamentale per cucire le ferite e psicologiche e fisiche. I dipendenti del Comune e del Piano di Zona lo sanno bene e per questo sono a disposizione, sia nella fase di prevenzione che di cura, di tutte le persone che denunciano reati più o meno gravi. Le Istituzioni devono esserci e noi proviamo a garantirlo con la massima dedizione e la più alta competenza‘, ha dichiarato la Consigliera con Delega alle Politiche Sociali Gerarda Sica.

“In questo Comune, e non da oggi, abbiamo testimoniato una particolare vicinanza alle donne, che vanno tutelate in ciascun ambito: da quello domestico a quello professionale o legato agli interessi personali. Ogni forma di prevaricazione, sottomissione, maltrattamento, è stata sempre oggetto di condanna da parte mia, dell’intera Amministrazione, dei dipendenti e dei cittadini tutti. Nessuno, in questa città come altrove, deve sentirsi in diritto di minimizzare o mortificare il ruolo della donna in qualsiasi contesto. Se ciò accadrà, saremo pronti a rispondere con le dovute azioni. Pontecagnano Faiano è e dovrà sempre essere luogo di accoglienza, democrazia e libertà. Ledere all’incolumità o alla dignità di una donna non è consentito né lo sarà mai’, ha concluso il Sindaco Giuseppe Lanzara.