GAL colline salernitane, il futuro del castagno in Campania



castagno

GAL Colline Salernitane ha organizzato un convegno per discutere del futuro del castagno in Campania. Appuntamento fissato a venerdì 7 giugno presso la sede del GAL

L’importanza della tracciabilità e della certificazione nella filiera del castagno”.

Sarà questo il tema del convegno organizzato dal GAL Colline Salernitane per il “rilancio del settore castanicolo alla luce della riforma normativa introdotta della Regione Campania”, che si terrà venerdì 7 giugno alle ore 17.00, presso la sede del GAL.

Sono invitati: il Parco Regionale dei Monti Picentini, i Sindaci e Amministratori dei comuni Picentini, le Associazione di categoria (CIA, COLDIRETTI, CONFAGRICOLTURA E COPAGRI), le Associazioni di produttori (Associazione Castanicoltori Campani, Comitato promotore IGP Marrone di Serino, Cooperativa Castagne di Montella) ed i GAL Campani operanti in territori castanicoli.

A moderare i lavori l’Agronomo, pubblicista, Italo Santangelo.

Dopo i saluti del Presidente del GAL Colline Salernitane, Antonio Giuliano, seguirà la relazione introduttiva del Coordinatore del GAL, Eligio Troisi, a cui seguiranno gli interventi dei relatori: Emiddio de Franciscis, Funzionario della Regione Campania, Michele Blasi, Dirigente DQA, Emilio Guerrieri, Ricercatore IPSP CNR e Giorgio Ciardella, Chies Technical Officer Farzati Tech srl.

Le conclusioni saranno affidate all’On. Franco Picarone, Presidente Commissione Bilancio Regione Campania.

Leggi anche