ESN Salerno: “l’unione” di tutto il Sud fa la forza



Nell’accogliente cornice di Valle Fiorita, in provincia di Catanzaro, si è svolto, lo scorso fine settimana, un particolare incontro del mondo di ESN: un raduno di alcune sezioni del Sud, allo scopo di coordinarsi, vincolandosi attraverso un patto di intesa e in modo da organizzarsi congiuntamente per le attività da svolgere il prossimo anno, sia a livello locale, sia per gli eventi del network. La PR (acronimo di Piattaforma Regionale), ha avuto lo scopo di creare una sorta di “affiatamento” tra sezioni ESN relativamente vicine e far si che possano comportarsi come una unica grande sezione, pur mantenendo la propria autonomia. ESN, associazione no-profit presente a livello nazionale e internazionale, nel Sud Italia è numericamente meno presente e “sparsa” rispetto al centro e nord Italia, dove sono presenti più numerose e prestigiose Università; questo ha reso fino ad ora meno spontanea la collaborazione tra le sezioni. Attraverso confronti, riunioni, collaborazioni e una grande aria di festa ed amicizia, si è giunti, nel corso del weekend, ad un accordo che mirasse proprio ad avvicinarsi e organizzarsi soprattutto nei viaggi, in modo da unire gli Erasmus delle città del Sud e rendere anche più agevole la riuscita del viaggio stesso, oltre che più emozionante per gli Erasmus, che vedrebbero coinvolti anche stranieri in mobilità in altre città vicine.  All’idea “sostegno reciproco” tra le sezioni  “terrone” erano presenti le sezioni di Catanzaro, Cosenza, Catania, Messina e Salerno: tutte si sono mostrate da subito entusiaste del progetto, teso a potenziare il network e non è mancata quella sensazione di trovarsi “in famiglia”, che ESN sempre sa regalare quando i propri soci, anche mai visti prima, si incontrano; grazie anche alla straordinaria accoglienza di ES Catanzaro, che con cibi tipici ed un calore che solo il Sud sa dare, ha fatto da contorno al lavoro svolto.

ESN Salerno, rappresentata dal Presidente Antonio Belsito, ha partecipato con orgoglio e dedizione. La sezione, che è tra le promotrici del progetto assieme a ESN Catanzaro ed ESN Messina, ha ascoltato e partecipato attivamente e lo stesso Presidente ha dichiarato che in queste splendide giornate si è finalmente scritta la storia del Sud Italia. “Finalmente siamo giunti ad un momento storico per ESN: ci siamo presi l’impegno di spalleggiarci al fine di coordinarci per le attività locali, per valorizzare le nostre città promuovendo visite turistiche e di unirci per i viaggi nelle città meno vicine. Noi di ESN Salerno crediamo fermamente in questo progetto e faremo del nostro meglio per portare avanti questa iniziativa”.

Attraverso la creazione di una commissione, le sezioni hanno redatto un regolamento affinché questa sorta di alleanza possa ritenersi vincolata anche giuridicamente oltre che moralmente. Prossimo obiettivo: far leva sulle altre sezioni del Sud Italia per interessarle ad aderire al progetto. Accrescere il numero di sezione coordinate, non può che migliorare l’operato dell’intero network italiano: d’altronde si sa, l’unione fa la forza.

Leggi anche