HomePrima PaginaElisa: l’eterno movimento di un’anima che brucia senza mai spegnersi

Elisa: l’eterno movimento di un’anima che brucia senza mai spegnersi

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
251,970
Totale Casi Attivi
Updated on 1 February 2023 9:26
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

L’anima vola, mica si spegne”, questo l’epilogo riassuntivo del singolo di Elisa. La canzone, arrangiata con la collaborazione di Davide Rossi, ha subito ottenuto numerosi riconoscimenti, “volando” in vetta alle classifiche radiofoniche e di vendita.

Un’anima, quella descritta da Elisa nella scrittura del testo e messa in scena nel video che la vede protagonista, in eterno movimento: tra ascese e cadute, voli e schianti, smarrimenti e ricongiunzioni, doni e necessità. Un’anima che basta a se stessa nella sua forza, nelle sue continue rinascite, nella sua innata capacità di sopportare il peso della solitudine e delle paure, che ne intralciano il librarsi nell’aria spesso infetta della vita.

Un’anima, inoltre, in stretta connessione con l’amore, carburante che ne nobilita e giustifica la parte migliore, che non ama mostrarsi se non attraverso gesti minuscoli, gli unici in grado di fare grande un sentimento che non necessità di materialità per assumere contorni reali e veritieri. “Non comprarmi niente, non portarmi niente” sottolinea infatti all’interno del brano, dimostrando che ad uno spirito puro basta poco per conquistare la felicità:

sorriderò se ti accorgi di me fra la gente
sì che è importante
che io sia per te in ogni posto
in ogni caso quella di sempre

[…]

mi basta fermare insieme a te un istante.. 

Quando in gioco c’è un’intesa, un’unione, una relazione, “l’anima osa”, non teme rifiuti, scontri, freddure, dolore. Se stenta ad arrendersi è solo perché si ostina nella difesa della sua passione, del suo affetto, di quel “bacio come il vento che quando soffia piano però muove tutto quanto”. E anche se la delusione dovesse deviarla o frenarla nel suo percorso di ascesa, poco importa, perché come già accennato nell’incipit della recensione:  

l’anima vola, mica si perde
l’anima vola, non si nasconde
l’anima vola, cosa le serve?
l’anima vola, mica si spegne.