Eboli, uomo aggredito e lasciato in un canale: si ipotizza sia il molestatore delle prostitute

bellizzi
immagine da Pixabay

I Carabinieri di Eboli da giorni sono impegnati nella ricerca del molestatore seriale di prostitute. Stamattina si è consumata una nuova aggressione in località Foce Sele

Da giorni i Carabinieri della Compagnia di Eboli, guidati dal Comandante Luca Geminale, stanno cercando di identificare l’uomo reo di aver narcotizzato e molestato prostitute in litoranea. Questa mattina una prostituta, tramite una chiamata d’emergenza ai militari, ha segnalato di essere riuscita ad identificare la macchina e il presunto molestatore e ha fornito loro la targa della vettura. Poco dopo un’altra chiamata d’emergenza segnala un’aggressione avvenuta nei pressi del poligono di tiro, in località Foce Sele.

Recandosi sul posto i militari hanno ritrovato la vettura precedentemente segnalata e l’uomo riverso lungo un canale di scolo, vittima di un’aggressione. A giudicare dai politraumi che presentava è stato colpito con buona probabilità con un bastone.

Il soggetto, uomo italiano di circa 40 anni della provincia di Avellino, è stato poi trasportato all’ospedale di Battipaglia. I Carabinieri non hanno ancora certezza che si tratti del molestatore seriale. Sono in corso accertamenti volti al riconoscimento dei responsabili dell’aggressione avvenuta questa mattina.