Le donne le vere vincitrici della sezione “Salerno Libro d’Europa” al Salerno Letteratura Festival 2019

salerno libro

Sono le donne le vere vincitrici della sezione “Salerno Libro d’Europa”, all’interno del Salerno Letteratura Festival 2019, appuntamento culturale sempre più punto di riferimento per il Sud

Una sezione a cui BPER Banca ha voluto attribuire un’importante sponsorizzazione, facendola rientrare nel progetto più ampio targato “BPER, la Banca che sa leggere”, un intervento di responsabilità culturale da cui far nascere stimoli di ricchezza per tutto il Paese oltre che incentivo alla valorizzazione delle risorse innanzitutto umane. Una mission, quella del sesto Gruppo bancario italiano, che vuole partire proprio dalla certezza che lo sviluppo territoriale abbia basi fondamentali in quello che è lo sviluppo economico e sociale.

La finalista vincitrice della sezione “Salerno Libro d’Europa” è risultata Kaouther Adimi, giovane talentuosa 33enne, con il suo romanzo “La libreria della Rue Charras”. A lei un premio di 3000,00 euro. Occhio di riguardo anche per le altre due finaliste, Golnaz Hashemzadeh Bonde e Dawn O’Porter, con un premio di 1500,00 euro ciascuno.

I riconoscimenti sono stati consegnati alla Chiesa dell’Addolorata in Largo Conforti di Salerno da Stefania Lezzi, Area Manager della Banca. La scelta della vincitrice su voto di una giuria popolare.

È il secondo anno che BPER porta il suo contributo al Salerno Letteratura Festival, un mese dopo il sostegno al Premio Strega Europeo tenutosi a Torino. La sezione speciale destinata alla letteratura europea è stata la scelta innovativa di quest’anno per il Gruppo, lieto che in finale siano arrivate tre donne, data la grande attenzione dedicata alla figura femminile nelle politiche interne societarie, improntate sulla parità di genere e sulla sensibilizzazione al rispetto delle voci e dei ruoli femminili.