Salerno Letteratura, il graphic novel arriva al Festival



salerno letteratura

Ieri sera a Salerno Letteratura è stato presentato il graphic novel dal titolo “Amici per la pelle” , scritto dalla disegnatrice Zuzu. Adolescenti alla scoperta di se stessi, del proprio corpo e del sesso

Salerno Letteratura è pioniere delle novità editoriali perchè, oltre ai romanzi in formato classico, ieri sera ha presentato anche un graphic novel intitolato “Amici per la pelle”.

Zuzu, alias Giulia Spagnulo –classe 1995- è la più giovane fumettista mai pubblicata dalla Cocoino Press. Questa è già la seconda opera, dopo Cheese, che ha avuto grande successo.

Amici per la pelle, la storia

Quella di Zuzu ed i suoi amici Dario e Riccardo è una storia di adolescenti pieni di voglia di vivere, alle prese con i primi turbamenti riguardo all’amore, al sesso, alla scoperta e al disagio per il proprio corpo.

Quella dei disturbi alimentari è un’altra tematica trattata, evidenziata non in modo palese attraverso i dialoghi, ma a delle parole fuori campo, al di fuori delle battute delle vignette.

Lei e i suoi amici sfidano il mare di possibilità di cui dispongono, cercando di realizzare i propri sogni e buttarsi in una vita che potrà riservare loro tante sorprese.

Il fumetto come forma d’arte

Considerato un sottoprodotto della  letteratura, il fumetto è stato sempre poco considerato in Italia fino a pochi anni fa. Era un elemento caratterizzante prevalentemente della cultura anglosassone, che si è presto diffuso anche qui.

Questo Festival, invece, è aperto a ogni forma di contaminazione e considera il graphic novel come una forma d’arte.

Essa può nondimeno esprimere dei concetti importanti, come farebbe un libro stampato con sole parole. Nella società dell’immagine, infatti, guardare illustrazioni è una comunicazione molto più potente.

 

 

Leggi anche