Home Politica Donne, istituzioni e tasse. De Luca: "Tragedia nella tragedia"

Donne, istituzioni e tasse. De Luca: “Tragedia nella tragedia”

Covid-19

Italia
13,368
Totale Casi Attivi
Updated on 11 August 2020 8:34
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

Ieri, il Vice Ministro e Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca ha introdotto i lavori del Convegno Nazionale “Donne, Istituzioni, Tasse” promosso dalla Fondazione Marisa Bellisario. Numerose le partecipanti, provenienti da tutta Italia, alle quali il Primo Cittadino ha rivolto un intervento accorato:

- Advertisement -

Non voglio sparger pessimismo, ma la situazione è davvero pesante, anche se alcuni settori della politica, dell’impresa, dell’università continuano a sperare nell’aggancio dell’Italia alla ripresa economica internazionale. La ripresa non ci sarà se non saremo in grado di risolvere alcuni problemi pesantissimi: la bolletta energetica, la carenza d’infrastrutture e mobilità, il costo del denaro, l’evasione fiscale, la difficoltà a finanziare il debito pubblico. Sono tutti elementi che rendono l’Italia poco competitiva e che aggravano ancora di più la disoccupazione“.

Secondo De Luca (che sembra rivolgere un monito, più che un resoconto) la disoccupazione femminile al Sud è poi “una tragedia nella tragedia, poiché insieme ai risvolti economici è indice di un sempre maggior degrado del tessuto sociale e morale. Ma bisogna reagire, non possiamo accettare che l’Italia sia sempre più marginale sulla scena italiana”.

La Legge di Stabilità, in particolare, prevede investimenti per le università ed il mantenimento degli ammortizzatori sociali, ma il Sindaco non condivide “la mancata indicizzazione delle pensioni da 3000mila euro lordi al mese, l’aumento della pressione impositiva frutto della manovra propagandistica sull’IMU, lo scarico sui comuni dei problemi della tassazione; spero che il Parlamento possa correggere questi aspetti”.

Perché, se è vero che le donne oggi hanno maggiori difficoltà ad inserirsi nel mondo del lavoro, questo purtroppo vale anche per i loro partner, costretti a resistere in tempi di crisi per portare avanti il carico di una famiglia.

Fonte immagine: www.liquida.it

LiveZon
zerottonove