Detenzione domiciliare per due pregiudicati salernitani



cilento

Due pregiudicati di Salerno sono stati sottoposti a detenzione domiciliare per reati di bancarotta fraudolenta per uno e spaccio di stupefacenti per l’altro

Personale della Polizia di Stato appartenente al Commissariato Sezionale di Pubblica Sicurezza “Torrione” ha eseguito due ordini di sottoposizione a detenzione domiciliare, emessi dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Salerno, nei confronti di altrettanti pregiudicati salernitani.

detenzione domiciliareIl destinatario di uno dei provvedimenti è Giuseppe Nappa, salernitano, 65enne, che deve espiare la pena della reclusione di anni 1 e mesi 11 perché riconosciuto colpevole di bancarotta fraudolenta, reato commesso nel mese di luglio 2009.

L’altro arrestato è Francesco Giordano, salernitano di anni 42, che deve espiare la pena della reclusione di mesi 4 e giorni 8 perché riconosciuto colpevole di detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti, reato commesso nel mese di giugno 2013.

Entrambi gli arrestati sono stati condotti dai poliziotti presso le rispettive abitazioni, dove dovranno scontare la pena di detenzione domiciliare.

Leggi anche