Credit Manager, I edizione del Master Universitario di II livello



Al via la I edizione del Master Universitario di II livello “CRE.MA – Credit Manager” istituito presso il Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche dell’Università degli Studi di Salerno

Il Master, attuato nell’ambito delle attività del “Centro Sperimentale di Sviluppo delle Competenze nel settore finanziario e assicurativo“, è approvato dalla Regione Campania con decreto dirigenziale n.13 del 10 febbraio 2012, gara n. 480819- CIG 04134841CA.

Il percorso formativo, dalla durata complessiva di 1.500 ore, mira a formare la figura professionale del Credit Manager, profilo qualificato ed esperto nel fornire supporto consulenziale nella gestione del credito, nell’analisi dei fabbisogni finanziari, nella gestione degli investimenti e nel controllo dei rischi. Tale figura professionale può trovare collocazione sia nelle banche e società finanziarie, sia nelle piccole e medie imprese.

credit manager

Le principali competenze del Credit Manager possono essere raggruppate nelle seguenti macro-aree: pianificazione e gestione dei rischi, attività consulenziale e gestione del rapporto con la clientela.

Per quanto riguarda gli aspetti legati alla pianificazione e gestione dei rischi, le competenze specifiche che s’intendono formare comprenderanno l’implementazione di modelli di previsione e gestione del rischio, con particolare riferimento all’analisi delle problematiche del rischio di credito, senza trascurare gli aspetti strettamente collegati del rischio di mercato, del rischio sistemico e del compliance risk.

Per quanto concerne, invece, gli aspetti legati alla consulenza e alla gestione del rapporto con la clientela, le competenze specifiche che s’intende formare riguardano in modo particolare la relazione con la clientela retail e con le piccole e medie imprese.

Il supporto fornito dagli intermediari finanziari, deve essere rappresentato dalla capacità di strutturare un’analisi dei fabbisogni finanziari che non trascuri le forme contrattualistiche di finanziamento più tradizionali, ma che offra soprattutto un’adeguata proposta di strumenti alternativi, quali i finanziamenti comunitari e le altre forme complementari e/o alternative al capitale di credito.

Il corso, a frequenza obbligatoria, comporta per i partecipanti l’acquisizione di 60 crediti formativi. Gli insegnamenti saranno ripartiti in attività d’aula con didattica frontale (656 ore) e attività applicative consistenti in project work, tirocini e stage (844 ore).  

I posti disponibili per il master sono 15. L’ammissione al percorso formativo avviene per titoli e per esami. Oltre i titoli presentati, previsti come requisiti generali di ammissione, saranno infatti considerati gli esiti delle prove alle quali i candidati saranno sottoposti. Le domande di presentazione dovranno essere inoltrate entro il 16 maggio, secondo le modalità illustrate sul sito dell’Università degli Studi di Salerno e nel bando, consultabile sul website ufficiale del progetto (www.bealab.it).

Leggi anche