Home Territorio Cilento Cilento, Covid-19: scoppia piccolo focolaio a Caselle in Pittari

Cilento, Covid-19: scoppia piccolo focolaio a Caselle in Pittari

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
389,433
Totale Casi Attivi
Updated on 24 February 2021 18:52
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

In Cilento aumentano i contagi da coronavirus. Questa volta il focolaio riguarda Caselle in Pittari. Il sindaco Nuzzo resta ottimista

In Cilento continuano ad aumentano i contagi così come in altri comuni della provincia di Salerno. Salgono i numeri di casi positivi al Covid-19 a Campagna, dove i complessivi ammontano  a 124: di questi, 105 si sono sviluppati all’interno di 27 famiglie (contagi intra familiari che, in alcuni casi, coinvolgono l’intero nucleo familiare).

Il focolaio

Un piccolo focolaio, inoltre, si è verificato in una famiglia di Caselle in Pittari, dove sono 14 i totali positivi, di cui 5 registrati ieri.

Il primo cittadino Giampiero Nuzzo fa sapere di essere “cautamente” ottimista tramite social. “Si tratta, in definitiva, di contagi avvenuti tutti, tranne uno, in ambito familiare, tra persone conviventi, già poste in quarantena fiduciaria. Per questo motivo mi sento di essere “ cautamente “ ottimista nel ritenere che il focolaio in atto possa essere stato circoscritto. La conferma di ciò l’avremo nei prossimi due o tre giorni, seguendo l’andamento dei contagi”.

Il post del Primo Cittadino

Queste le parole del Sindaco di Caselle in Pittari: “Dagli esiti dei tamponi, giunti nella mattinata e nella tarda serata di ieri, sono risultate positive altre 5 persone, il che porta il totale dei contagiati a 14. Di questi,, uno è convivente del primo positivo, altri tre sono contatti familiari di un precedente contagiato, infine l’ultimo e’ un “contatto di caso” di un positivo. Si tratta, in definitiva, di contagi avvenuti tutti, tranne uno, in ambito familiare, tra persone conviventi, già poste in quarantena fiduciaria. Pertanto, per questo motivo, mi sento di essere “ cautamente “ ottimista nel ritenere che il focolaio in atto possa essere stato circoscritto. La conferma di ciò l’avremo nei prossimi due o tre giorni, seguendo l’andamento dei contagi”.

Invito pertanto tutti – continua il Sindaco Nuzzo – per le ragioni suddette, a leggere i numeri in questa ottica; anche in considerazione del fatto che la convivenza forzata , purtroppo, espone al rischio di contagio tra i membri della stessa famiglia. L’importante, ripeto, è isolare e circoscrivere il focolaio, cosa che siamo quasi certi di aver fatto. Altra riflessione da fare, considerata l’alta diffusione del contagio, favorita, purtroppo, dalla frequentazione più assidua avvenuta durante le festività recenti, è che il virus è sempre ( forse ancora di più ) estremamente contagioso. Pertanto invito tutti, per l’ennesima volta , ad adottare comportamenti estremamente prudenti e responsabili per se stessi e per gli altri , ad uscire solo in caso di necessità, ad evitare visite a parenti o ad amici, se non per motivi validi, ed infine, non meno importante, a segnalare ,“TEMPESTIVAMENTE“ , alle competenti autorità, ogni situazione clinica sospetta o un eventuale contatto con persone risultate positive”.