Cavese sull’ottovolante, 3-2 e vetta ad un punto



cavese

Vittoria anche contro lo Sporting Fulgor per la Cavese. Decidono la doppietta di Girardi e il sigillo di Massimo. Potenza KO: ora è -1

Nonostante un finale ad alto rischio, la Cavese vince ancora, per l’ottava volta consecutiva. Sconfitto lo Sporting Fulgor sul neutro di Canosa di Foggia per 3-2. Protagonista del match, Domenico Girardi: l’ex centravanti della Nocerina ha siglato una doppietta. Il tris è arrivato con Emiliano Massimo, prima della sofferenza finale.

Bitetto schiera gli stessi 11 che erano usciti vincenti dalla sfida contro il Taranto. I padroni di casa presenta in panchina il presidente Lanza, dopo l’esonero anche di Fabio Prosperi. L’avvio del match è degli aquilotti, che passano in vantaggio al 6′ con Girardi: su una rimessa lunga di Gorzegno, l’attaccante brucia la marcatura dei centrali di casa e batte Figliola.

La Cavese è padrona del campo e raddoppia dieci minuti dopo sempre con il numero 9. Sempre dalla sinistra, Gorzegno scambia con Manzo, che mette al centro per il tocco a porta sguarnita del sostituto di Martiniello, che non perdona. Sembra una passeggiata per gli uomini di Bitetto ma i padroni di casa improvvisamente accorciano le distanze. Cesareo indovina un tiro da circa 30 metri che si insacca alle spalle di Bisogno. Sorpreso il portiere, così come la squadra che però non si scompone e termina il primo tempo avanti 2-1.

Secondo tempo, Massimo-gol. Poi è sofferenza

La ripresa è più equilibrata rispetto al primo tempo: la Cavese tiene il pallino ma il Fulgor ci crede di più. Fino al 67′, quando Carotenuto sfonda a destra e mette al centro dove c’è Massimo che tocca verso la porta e la mette all’angolino: è il 3-1.

Partita chiusa? Assolutamente no. 4 minuti dopo la Cavese si fa male da sola: palla persa in fase di impostazione e Petitti si trova tutto solo davanti a Bisogno e non sbaglia. Match riaperto e finale che vede il forcing dei padroni di casa. Ospiti che tentano di chiuderla in contropiede ma non cambia più il risultato.

Finisce 3-2 ed è una vittoria doppia per la Cavese. Salgono a quota 34 in classifica (insieme al Team Altamura, vincente 4-2 a Francavilla) e vede il Potenza sempre più vicino. I lucani sono stati sconfitti per 5-3 in rimonta nel derby con il Picerno e vedono le rivali ad un passo: ora sono ad un punto. Domenica al Simonetta Lamberti arriverà il Gragnano.

Il tabellino

SPORTING FULGOR (4-3-3): 1 Figliola; 2 Donvito (18’ 13 Marzio), 5 Pastore (52’ 14 Gissi), 6 Le Noci, 3 Rizzi (22’ 15 Serino); 4 Guadalupi, 7 Basta, 8 Tenneriello; 10 Petitti, 9 Cesareo, 11 Savasta (30’ 16 Stefanini). All. Lanza (presidente del club)

A disp.: 12 Lullo, 17 Dall’Olio, 18 D’Addato, 19 Lisi, 20 Schierizzi.

CAVESE (3-5-2): 1 Bisogno; 2 Lamè, 5 Fabbro, 6 D’Alterio; 7 Carotenuto, 11 Logoluso (69’ 16 Turmalaj), 4 Manzo, 8 Massimo (92’ 15 Mincione), 3 Gorzegno; 10 Fella (92’ 20 Tripoli), 9 Girardi (60’ 19 De Angelis). All. Bitetto

A disp.: 12 Marruocco, 13 Trezza, 14 Senatore, 17 Nunziante, 18 Somma.

MARCATORI: 6’ Girardi, 17’ Girardi, 27’ Cesareo (S), 67’ Massimo, 71’ Petitti (S)
NOTE: Recupero 2’ pt, 6‘ st. Circa 300 tifosi provenienti da Cava.

Leggi anche