Cavese, problemi a centrocampo in vista del Catanzaro

cavese

La Cavese sta per concludere il ritiro di Sturno e Modica deve fare i conti con i problemi a centrocampo in vista della sfida contro il Catanzaro

Si concluderà quest’oggi il ritiro della Cavese a Sturno, imposto dal Presidente Santoriello dopo il 3-3 (da 0-3) ottenuto a Vibo Valentia contro il Rende.

La settimana in terra irpina è stata utile per unire ancora di più il gruppo in vista del rush-finale per i playoff, alla quale la truppa metelliana è distante soltanto di un punto e vede coinvolte tante squadre. I tifosi hanno dimostrato la loro vicinanza nei confronti dei calciatori, intonando cori sotto l’hotel nella serata di giovedì e caricando i propri beniamini in vista di domenica.

Prima tappa è la sfida casalinga contro il Catanzaro di Gaetano Auteri, praticamente certo di un posto negli spareggi e che vuole andare più lontano possibile da qui alla fine del campionato.

Giacomo Modica, in vista della sfida contro i giallorossi calabresi, deve fare i conti con diversi problemi in mediana: Favasuli e Tumbarello saranno squalificati, mentre Migliorini è ancora alle prese con problemi fisici e continua il lavoro di fisioterapia. La nota positiva è il recupero di Mario Pugliese (assente dalla doppietta contro la Juve Stabia) e che riprenderebbe le redini del centrocampo.

Con lui, sarà una lotta in 4 per due maglie: davanti alla difesa potrebbe esserci l’esordio da titolare di Castagna ma si gioca il posto con Buda (anch’egli eventualmente per la prima volta dall’inizio). Mentre nel ruolo di mezz’ala sinistra il ballottaggio è tra il 2000 Nunziante e Logoluso. Difficile pensare che Fella arretri la sua posizione, visto il magic-moment che sta vivendo con due doppiette consecutive e un grande girone di ritorno.

Il resto della formazione prevederà la conferma della difesa scesa in campo contro Paganese e Rende, nonostante il quasi certo recupero di Damiano Lia per la fascia destra. In attacco invece dovrebbe rivedersi Rosafio che dovrebbe completare il tridente con Fella (nel ruolo di centravanti) e Sainz Maza. L’alternativa sarebbe Magrassi o Flores Heatley.