HomeTerritorioCava de' TirreniCava De' Tirreni, progetto Talents For Future

Cava De’ Tirreni, progetto Talents For Future

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
2,562,156
Totale Casi Attivi
Updated on 18 January 2022 21:19
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Cava De’ Tirreni, il via al progetto “Talentes For Future” mercoledì 1 dicembre: i dettagli dell’evento

Domani, mercoledì 1 dicembre, alle ore 17.30 presso il Complesso di San Giovanni di Cava de’ Tirreni sarà presentato il progetto “Talents For Future” insieme al Sindaco Vincenzo Servalli. Presenti anche il coordinatore Matteo Fasano, Attilio Palumbo (Legambiente “Terra Metelliana”), Pasquale Sessa (Talents Onlus), Amleto Picerno Ceraso (Medaarch) e Francesco Oreste (associazione Macass).

Talents for Future è la sintesi del rapporto fra protagonismo giovanile e innovazione tecnologica, sociale e ambientale, ma soprattutto un’occasione unica per preparare il territorio di Cava de’ Tirreni alle opportunità in arrivo con il PNRR.

Il progetto ha l’obiettivo di coinvolgere e preparare i giovani under 35, preparandoli a sviluppare modelli di business, il cui obiettivo cardine sarà quello di rigenerare spazi urbani messi a disposizione dal Comune, ente Capofila del progetto.

Ragazzi e ragazze saranno coinvolti, diventeranno innovatori sociali nonché promotori di processi di sviluppo basati sui pilastri del Recovery Fund e della transizione ecologica, della lotta al cambiamento climatico e della digital innovation.

Fruitori dell’iniziativa saranno anche gli imprenditori e i professionisti locali, le associazioni no-profit e i partners del mondo della finanza, chiamati a raccolta dal Comune. Vi sarà anche una Manifestazione di Interesse che sarà presentata durante l’evento, al fine di scegliere e co-progettare 4 “sfide” per la Città di Cava de’ Tirreni, rispondenti alle linee di bilancio del programma NextGenerationEU: “Mercato unico, innovazione e agenda digitale”, “Coesione, resilienza e valori” e “Risorse naturali e ambiente”.

L’iniziativa è stata selezionata e co-finanziata dall’ANCI e dal Dipartimento per le Politiche Giovanili della Presidenza del Consiglio dei Ministri, a seguito della partecipazione al bando “Fermenti”.