Cava de’ Tirreni: arrestato per detenzione ai fini di spaccio di hashish



scafati pontecagnano

Cava de’ Tirreni: la Polizia arresta un pregiudicato per detenzione ai fini di spaccio di hashish. Denunciato un uomo trovato in possesso di un coltello

Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cava de’ Tirreni hanno proceduto all’arresto di un pluripregiudicato cavese.

L’uomo, arrestato più volte per reati specifici di spaccio di sostanze stupefacenti e per furto, è stato sorpreso a spacciare nel centro della città metelliana.

L’individuo stava vendendo la droga a due giovani a bordo di un motociclo, quando alla vista dei poliziotti è fuggito lanciando un involucro, in una strada adiacente.

Prontamente inseguito e raggiunto dagli agenti che lo hanno beccato con alcuni tranci di sostanza stupefacente di tipo hashish, confezionati in cellophane.

In tasca inoltre aveva alcune banconote dal taglio di euro 20 ed un documento appartenente ad altra persona.

L’uomo ha spontaneamente dichiarato di essere scappato perché in possesso della droga, e che aveva tentato di liberarsene andandola in strada per evitare l’arresto.

Da un successivo sopralluogo effettuato sul posto sono state ritrovate ulteriori due stecche di sostanza stupefacente.

Nell’ambito della medesima attività operativa gli agenti del Commissariato hanno deferito in stato di libertà un 43enne originario di Cava de’ Tirreni per porto di armi ed oggetti atti ad offendere, ai sensi dell’art. 4 della legge 110/1975.

In particolare, l’uomo, sottoposto a controllo di polizia, si mostrava insofferente e tentava più volte di afferrare un marsupio che portava al seguito come per estrarre qualcosa.

I poliziotti lo hanno bloccato prontamente, invitandolo a consegnare quello che aveva indosso, ma questi si opponeva rifiutando di consegnare il proprio marsupio.

All’interno infatti nascondeva un coltello a scatto, tipo cd. “molletta”, della lunghezza totale di cm. 27 e di lama in acciaio affilata e appuntita della lunghezza di cm 13,5, successivamente sottoposto a sequestro.

Leggi anche