Castel San Giorgio, nuovo arresto per prostituzione minorile

Pontecagnano

Ad ottobre il caso di Castel San Giorgio che aveva sconvolto la comunità: oggi arriva la notizia di un terzo arresto nel caso della ragazzina costretta a prostituirsi dalla madre

Al caso di favoreggiamento e di organizzazione della prostituzione minorile registrata a Castel San Giorgio (SA), che aveva portato all’arresto di una donna e di un uomo, si aggiunge un nuovo capitolo: ci sarebbe un terzo arresto.

Ad ottobre, con tanto di intercettazioni ambientali come prove a carico degli indagati, le indagini dei Carabinieri di Mercato San Severino avevano portato ad individuare come vittima del reato, la figlia tredicenne della donna, arrestata perché non aveva impedito il reato e gli atti sessuali compiuti dal compagno sull’adolescente. Oltre all’uomo, la ragazzina era costretta ad incontri sessuali con diversi uomini.

Si attendono nuovi aggiornamenti.