Home Eventi C.A.O.S. organizza Free Techno Party

C.A.O.S. organizza Free Techno Party

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
791,697
Totale Casi Attivi
Updated on 26 November 2020 14:53
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

Domani, 29 gennaio, presso Piazza XX Settembre, a Mercato San Severino dalle 0re 18,00 alle ore 24,oo  si terrà il Free Techno Party organizzato da C.A.O.S.

Dopo il successo dell’Antifa Funk Fest, il Collettivo d’Avanguardia Operaia e Studentesca, o meglio C.A.O.S., promuove una seconda serata, il Free Techno Party.

Questa volta l’evento è finalizzato a finanziare la Squadra di Calcio Popolare: “C.A.O.S. MERCATO”, e  restituire a questo sport la sua vera essenza, ovvero passione e aggregazione per giocatori e tifosi.

Durante la serata saranno esposti quadri realizzati durante l’ Antifa Funk Fest, e si ballerà una buona musica techno con i dj set di Gerardo Lambiase, Aurelio Russo, Fabio Mad e Dab.

Il progetto, rivolto a tutti gli studenfree techno partyti, lavoratori e disoccupati di Mercato San Severino e delle zone limitrofe, vuole essere un’ alternativa reale alla logica dei padroni che utilizzano il calcio come strumento di ulteriore arricchimento.

Il C.A.O.S. ormai è attivo già da qualche anno nel territorio portando con sé argomenti come il diritto, la salute o il trasporto.

Inoltre tengono a farci sapere che parteciperanno alla manifestazione\fiaccolata per l’Ospedale Fucito, che si terrà il 30 Gennaio 2016.

“Il COLLETTIVO D’AVANGUARDIA OPERAIA E STUDENTESCA, ispirato ai valori dell’ anticapitalismo e dell’ antifascismo, è nato alcuni anni fa dall’ esigenza degli studenti di Mercato San Severino di portare fuori dalle mura scolastiche le esperienze vissute duranti le lotte per le rivendicazioni studentesche, per confrontarsi ed interagire con le altre categorie sociali che in un modo o in un altro, sono subordinati ad una classe padronale che li/ci SFRUTTA, li/ci REPRIME, li/ci UCCIDE! Abbiamo organizzato in questi anni, nelle SCUOLE e nelle PIAZZE, seminari e dibattiti per far acquisire coscienza rispetto a questioni come i rapporti economi del sistema capitalistico, l’ internazionalismo, l’ accoglienza per i clandestini, l’ emancipazione della donna, l’ uso e l’abuso di alcool e droghe, il diritto allo STUDIO – al LAVORO – alla CASA – alla SALUTE per TUTTE e per TUTTI! Ora stiamo allestendo uno spazio dove poter svolgere le nostre attività POLITICHE,CULTURALI e RICREATIVE. La nostra sede sarà la casa di tutte e tutti i LAVORATORI, PRECARI, DISOCCUPATI, STUDENTI”.