Home Attualità Battipaglia, avviate le procedure per il sostegno alle famiglie povere

Battipaglia, avviate le procedure per il sostegno alle famiglie povere

Covid-19

Italia
13,303
Totale Casi Attivi
Updated on 12 July 2020 14:39
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

A Battipaglia è stato avviato il SIA (Sostegno all’Inclusione Attiva), un programma di aiuto e sostegno per le famiglie povere

[ads1]

- Advertisement -

Al Comune di Battipaglia sono state avviate le procedure per l’attivazione del SIA (Sostegno all’Inclusione Attiva). Tale sussidio permette di aiutare le famiglie in condizioni di povertà (Legge n. 208/2015 art 1, comma 387). Il programma di aiuto è stato disegnato e attuato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in collaborazione con il Ministero dell’Economia e delle Finanze.

I requisti per i richiedenti del sussidio sono: essere cittadini italiani o comunitario o un familiare in possesso del diritto di soggiorno permanente; essere residenti in Italia da almeno due anni. Requisiti familiari: presenza all’interno del nucleo familiare di un minorenne o un disabile o una donna in stato di gravidanza (la domanda deve essere fatta almeno quattro mesi prima del parto). Requisiti economici: il reddito ISEE deve essere inferiore a tremila euro; il richiedente non deve beneficiare di altri trattamenti economici di natura previdenziale, interdentaria e assistenziale; il richiedente non deve beneficiare di un sostegno al reddito per disoccupati. Il sussidio per il Sostegno all’Inclusione Attiva non può essere utilizzato da chi già beneficia del NASPI e dell’ASDI.

Inoltre chi procede con la domanda deve essere consapevole di non avere un veicolo di cilindrata 1300 cc o motoveicoli di 250 cc immatricolata nei tre anni precedenti alla domanda. Per ottenere il sussidio il richiedente dovrà ottenere una valutazione uguale o superiore a 45 punti. La modulistica predisposta dall’INPS può essere consegnata al Comune che successivamente inoltrerà all’INPS.

Il progetto SIA è finalizzato al superamento della condizione di povertà e mirato al reinserimento nell’ambiente lavorativo e sociale. L’amministrazione Francese ha a cuore il progetto SIA che rappresenta un efficace metodo di contrasto alla povertà. Responsabili del progetto sono la coordinatrice dell’Ufficio di Piano Ambito Territoriale, la dottoressa Giovanna Martucciello e la dottoressa Giuseppina Biscotti.

[ads2]

LiveZon
zerottonove