Battipaglia, il “Sì” dell’amministrazione Francese al documento ambientalista

battipaglia, documento
sdr

Il Consiglio approva a maggioranza assoluta il documento ambientalista presentato dalle associazioni e dal comitato Battipaglia dice “NO”

Battipaglia – Il consiglio comunale di ieri è stato un’autentica svolta amministrativa, un impegno che dovrà essere tramutato in azioni concrete. Un cambio di rotta “atteso” e “dovuto” alla comunità battipagliese, manifestamente esasperata da una questione ambientale che ha costretto tutti a dover fare i conti con disagi quotidiani in termini di vita e di salute.

Il documento presentato dalle associazioni cittadine e dal comitato Battipaglia dice “NO” è stato approvato in ogni suo punto, nonostante un iniziale tentativo di ostracismo da parte della sindaca e di un presidente del consiglio non del tutto fedele al suo ruolo. I consiglieri Motta, Bovi e Mirra hanno disquisito favorevolmente in merito al documento definendone i promotori “coraggiosi” nell’assurgere ad un compito di tale responsabilità a dispetto di una politica che tale “onere” non ha saputo o voluto assumersi.

Nessun commento da parte dell‘assessore all’ambiente Carolina Vicinanza presente in aula che non ha rilasciato dichiarazioni, coerentemente con l’atteggiamento assunto dal 3 agosto, data in cui si è verificato il disastro ecologico del rogo.
Ora c’è da attendere che l’amministrazione Francese faccia propria l’istanza approvata in consiglio (21 voti favorevoli e nessuno contrario) e che metta in atto, in tempo più che celere, l’impegno preso formalmente e pubblicamente.